NADIR VOLUME 3

Terre polari 9 Popolazione ed economia Le terre artiche sono quasi disabitate. Le poche popolazioni che vivono in queste regioni inospitali includono i lapponi nel Nord Europa, alcuni popoli siberiani, gli eschimesi e gli indiani nel Nord America. Le loro principali fonti di sostentamento sono la caccia, la pesca e l allevamento di renne o di caribù. Abitanti temporanei della regione sono gli addetti che lavorano presso basi militari e meteorologiche, centri minerari, porti commerciali e aeroporti in cui fanno scalo numerose linee aeree intercontinentali. Il villaggio di pescatori di Reine, nelle isole Lofoten, in Norvegia. Un gruppo di inuit accoglie i turisti nel piccolo centro di Nanortalik, in Groenlandia. Clima e ambienti Il clima della regione è rigido per tutto l anno, poiché la forte inclinazione dei raggi solari non consente un riscaldamento significativo. Le precipitazioni, sempre di carattere nevoso, sono scarse: superano infatti di rado i 200 mm annui; solo in Groenlandia raggiungono i 1000 mm. Le terre emerse sono coperte dalla tundra. Dove la temperatura resta sotto 0°C per più anni consecutivi, il suolo rimane costantemente gelato in profondità. Le parole della geografia Iceberg / Iceberg/ Iceberg / Ajsberg / Aisberg / / Blocco di ghiaccio che si stacca dalla calotta polare e va alla deriva, finché non si scioglie completamente. La parte emergente è pari a un nono della massa complessiva: tutto il resto rimane sommerso. Trasportati dalle correnti, gli iceberg spesso si allontanano molto dalle regioni polari, ostacolando la navigazione. 413 v3_unità9_412_417-TERRE POLARI.indd 413 26/02/18 09:50
NADIR VOLUME 3