NADIR VOLUME 3

Oceania 8 Un continente di isole L idrogra a L Oceania è il più piccolo dei continenti: ha infatti una superficie di soli 8,5 milioni di km2. Attraversata a nord dall Equatore, è formata da una massa continentale, l Australia, e da migliaia di altre isole, sparse nell Oceano Pacifico su un area di circa 180 milioni di km2. Le più grandi sono l Isola del Nord e l Isola del Sud, che formano la Nuova Zelanda; la Nuova Guinea, il cui territorio per metà costituisce uno Stato indipendente, mentre per l altra metà appartiene all Indonesia; la Tasmania, che fa parte dello Stato australiano. Le altre isole sono raggruppate in tre vasti arcipelaghi: la Melanesia (= isole dei neri), a nord-est dell Australia, che comprende le isole Salomone, le Nuove Ebridi e le Figi; la Micronesia (= piccole isole), di cui fanno parte le isole Marianne, le Caroline e le Marshall; la Polinesia (= molte isole), nel cuore del Pacifico, che include le isole della Fenice, le isole della Società, le Samoa, le Cook e le Hawaii. L unico importante sistema fluviale del continente è quello formato dal fiume Murray e dal suo affluente Darling, che scorrono nel sud-est dell Australia. Il resto del territorio possiede pochi corsi d acqua, brevi e di portata variabile, che non sfociano nell oceano perché si esauriscono a causa dell evaporazione, o confluiscono in bacini interni. Data lo scarso sviluppo della rete idrografica, la siccità rappresenta un problema diffuso, sebbene molte terre dell Oceania siano caratterizzate da un clima caldo umido, con precipitazioni abbondanti. Terre vecchie e terre giovani Le terre che compongono l Oceania risalgono a ere geologiche differenti. L Australia e la Tasmania sono di origine molto remota, come è dimostrato dalla presenza di rilievi montuosi di altitudine modesta: la cima più alta della Tasmania, isola quasi interamente montuosa, è il monte Ossa, di soli 1617 m, mentre in Australia la massima altezza è raggiunta dai 2233 m del monte Kosciusko. Sono terre giovani , invece, quelle della Nuova Zelanda e della Nuova Guinea, le cui catene montuose presentano altitudini più elevate: in Nuova Guinea si trova il monte più alto del continente (Wilhelm, 4509 m). Le parole della geografia Alisei / Trade winds / Alisios / Er rat Alisei / Alizee / / Venti costanti, tipici delle zone tropicali soprattutto oceaniche, che so ano con regolarità in una fascia compresa fra i 30° di latitudine nord e i 30° di latitudine sud in direzione dell Equatore, da nord-est nell emisfero settentrionale e da sud-est in quello meridionale. Il fiume Murray. I climi e gli ambienti L estensione del continente lungo la fascia equatoriale, in prossimità delle calde correnti marine e sotto l influenza dei venti alisei, assicura una piovosità molto alta negli arcipelaghi e nelle isole nordoccidentali. Qui la vegetazione tipica è la foresta pluviale, che ricopre quasi interamente il territorio della Nuova Guinea. L immenso entroterra australiano è invece arido e presenta vasti deserti, come il Gibson, il Vittoria e il Gran Deserto Sabbioso. Il clima si fa più temperato e umido nel sud-ovest dell Australia e in Nuova Zelanda, dove abbondano le foreste di conifere. 399 v3_unità8_396_411-OCEANIA.indd 399 26/02/18 09:45
NADIR VOLUME 3