L'uomo e il clima

UNIT 1 L uomo e il clima Un mondo di ambienti Le parole della geografia Breve storia delle variazioni climatiche Il clima è in continua evoluzione, sia per cause naturali sia per opera dell uomo. (1) Nella prima fase dell era quaternaria o neozoica la Terra fu interessata da quattro glaciazioni, l ultima delle quali si concluse circa 11000 anni fa. Il passaggio dall ultima epoca glaciale a un epoca più calda fu graduale e caratterizzato da un costante aumento delle temperature medie annue. Questa fase si protrasse fino al 2000-1500 a.C., quando s instaurarono condizioni climatiche probabilmente simili alle attuali. D allora in poi, si alternarono periodi più caldi e altri più freddi. Una piccola età glaciale si ebbe fra la fine del Cinquecento e il 1850 circa; il momento di massimo raffreddamento si verificò nel XVIII secolo. Fra il 1850 e il 1900 si può collocare l inizio di una nuova fase climatica, che si protrae fino a oggi, caratterizzata da un generale aumento della temperatura media. (2) La conferma di tale aumento è data dalle misurazioni eseguite sui ghiacciai, che mostrano una sensibile diminuzione del volume del ghiaccio e un arretramento dei fronti glaciali rispetto al 1850. Glaciazione / Glaciation / Glaciaci n / Glaciacion / Glacia ie / / Periodo durante il quale i ghiacci ricoprirono aree della superficie terrestre più vaste delle attuali. I cicloni Uno degli effetti dell innalzamento della temperatura media è costituito dall aumentare della frequenza dei cicloni. (3) I cicloni sono violente tempeste che hanno origine in questo modo: il Sole scalda le acque dei mari tropicali e a loro volta queste acque scaldano l aria sovrastante. L aria calda, salendo, provoca la formazione di questi fenomeni meteorologici, detti 31 v3_unità1_024_059.indd 31 26/02/18 08:49
L'uomo e il clima