In primo piano Città a misura d’uomo?

In primo piano Città a misura d'uomo? La vita in una città offre dei vantaggi, per l’ampia disponibilità di servizi. Ma le città, soprattutto se molto grandi, sono anche il luogo in cui si manifestano in modo più accentuato i problemi sociali e ambientali. Le città dovrebbero avere, per quanto possibile, dimensioni limitate: così la maggior parte degli spostamenti quotidiani potrebbe avvenire a piedi o in bicicletta, mentre sistemi di trasporto pubblici efficienti collegherebbero i vari nuclei urbani. Si tratta di un modello opposto a quello adottato in America, basato sulla dispersione. Città estese come Los Angeles, Las Vegas, Phoenix ecc. obbligano, infatti, all’uso quotidiano dell’automobile, con elevati costi energetici e disagi per i cittadini. Anche nei Paesi in via di sviluppo occorre evitare che la popolazione si ammassi nei grandi agglomerati, dove si stanno creando situazioni ambientali e sociali molto difficili. I governi dovranno trovare degli incentivi per attrarre le persone verso le aree urbane di minori dimensioni. Geoinrete Cerca su Internet un’immagine di una città estesa come Los Angeles vista dall’alto. Cerca quindi l’immagine, sempre vista dall’alto, di una città con una popolazione tra i 100.000 e i 250.000 abitanti.Metti a confronto le due immagini e prendi nota delle tue osservazioni.
In primo piano Città a misura d'uomo? La vita in una città offre dei vantaggi, per l’ampia disponibilità di servizi. Ma le città, soprattutto se molto grandi, sono anche il luogo in cui si manifestano in modo più accentuato i problemi sociali e ambientali. Le città dovrebbero avere, per quanto possibile, dimensioni limitate: così la maggior parte degli spostamenti quotidiani potrebbe avvenire a piedi o in bicicletta, mentre sistemi di trasporto pubblici efficienti collegherebbero i vari nuclei urbani. Si tratta di un modello opposto a quello adottato in America, basato sulla dispersione. Città estese come Los Angeles, Las Vegas, Phoenix ecc. obbligano, infatti, all’uso quotidiano dell’automobile, con elevati costi energetici e disagi per i cittadini. Anche nei Paesi in via di sviluppo occorre evitare che la popolazione si ammassi nei grandi agglomerati, dove si stanno creando situazioni ambientali e sociali molto difficili. I governi dovranno trovare degli incentivi per attrarre le persone verso le aree urbane di minori dimensioni. Geoinrete Cerca su Internet un’immagine di una città estesa come Los Angeles vista dall’alto. Cerca quindi l’immagine, sempre vista dall’alto, di una città con una popolazione tra i 100.000 e i 250.000 abitanti.Metti a confronto le due immagini e prendi nota delle tue osservazioni.