I biomi della fascia fredda

I biomi della fascia fredda UNITÀ 1 - Un mondo di ambienti Gli ambienti di montagna I boschi di conifere si trovano di solito sulle catene montuose, dove la situazione climatica rispecchia quella delle regioni fredde. Infatti la temperatura diminuisce con l’altitudine e la vegetazione si adatta alle condizioni ambientali via via più difficili. Non è però possibile parlare di un unico ambiente di montagna: a parità di altitudine si riscontrano condizioni molto differenti, a causa della diversa latitudine. (1) Ad esempio, le Alpi Scandinave e le Montagne Rocciose del Canada sono costantemente innevate e ricoperte da numerosi ghiacciai. Nelle località di alta montagna delle zone tropicali, invece, la temperatura più bassa dovuta all’altitudine permette agli abitanti di sfuggire al caldo umido e soffocante delle pianure. Non a caso, su gran parte delle Ande la più elevata densità di popolazione si riscontra negli altipiani a 2000-3000 metri sul livello del mare. (2) Le fasce polari Nella fascia polare artica, chiamata anche Artide, e in quella antartica, chiamata anche Antartide, domina il clima polare, caratterizzato da temperature bassissime, quasi mai superiori a 0° C. Le temperature più basse della Terra, oltre 80° C sotto lo zero, si sono registrate in Antartide. Nelle zone polari il mare e il terreno sono ricoperti da uno strato di ghiaccio o da un manto nevoso per tutto l’anno. (3) Benché le condizioni climatiche siano proibitive, lungo le coste dell’Artide vivono foche, trichechi, orsi bianchi ecc., mentre nell’Antartide troviamo i pinguini, assenti nell’Artide, le orche e gli elefanti marini. Soprattutto nella fascia polare artica, quando d’estate il ghiaccio si scioglie, compare il bioma della tundra (dal lappone tunturia = “pianura senz’alberi”): una pianura ricoperta da piccoli arbusti, muschi, licheni, poche specie di erbe e ricompaiono anche alcuni animali, come le renne e i caribù. (4) In questo ambiente l’inverno dura a lungo, con temperature sempre e abbondantemente sotto lo zero. Le precipitazioni, prevalentemente nevose, sono modeste (sotto i 250 mm. annui). Fissa i concetti Nel mondo esistono diversi tipi di montagna: anche a parità di altitudine le condizioni cambiano a seconda della latitudine. Vi sono infatti zone a 2000-3000 metri ricoperte da ghiacciai (Montagne Rocciose del Canada), e altipiani nelle zone tropicali che sono densamente popolati (Ande). Le fasce polari sono decisamente inospitali a causa delle bassissime temperature e dal ghiaccio e della neve sempre presenti. Solo durante la breve estate polare, quando parte del ghiaccio si scioglie, compare la tundra: una pianura ricoperta da piccoli arbusti, muschi e licheni. Le parole della geografia Artide / Arctic / Ártico / Arktik / Arctica / 北極 / أركتيك Il termine deriva dal greco e significa “orso” in quanto si riferisce alle costellazioni dell’Orsa Maggiore e dell’Orsa Minore, visibili in direzione nord. Lavoriamo insieme Cerca sulla rete delle immagini di città situate a un’altitudine ragguardevole, come dall'esempio fornito. Bolivia. La città di La Paz, situata a circa 3600 metri sul livello del mare. A. L'ecosistema polare artico L’orso polare si nutre soprattutto di foche che cattura non appena emergono dall’acqua. Ne mangia però solo la pelle e il grasso; il resto lo lascia agli altri animali. Le renne vivono in mandrie sempre in movimento. Grazie al loro ottimo olfatto sono in grado di scovare cibo nella neve e nel ghiaccio. Le foche sono dei mammiferi che da terrestri sono gradualmente diventati acquatici. A differenza però di altre specie che hanno compiuto lo stesso percorso evolutivo, come le balene e i delfini, non hanno perso completamente la capacità di vivere nell’ambiente terrestre. Il tricheco è un mammifero che ama vivere disteso sul ghiaccio in compagnia di numerosi altri suoi simili. In genere sono animali molto socievoli, diventano però aggressivi nella stagione degli amori.
I biomi della fascia fredda UNITÀ 1 - Un mondo di ambienti Gli ambienti di montagna I boschi di conifere si trovano di solito sulle catene montuose, dove la situazione climatica rispecchia quella delle regioni fredde. Infatti la temperatura diminuisce con l’altitudine e la vegetazione si adatta alle condizioni ambientali via via più difficili. Non è però possibile parlare di un unico ambiente di montagna: a parità di altitudine si riscontrano condizioni molto differenti, a causa della diversa latitudine. (1)  Ad esempio, le Alpi Scandinave e le Montagne Rocciose del Canada sono costantemente innevate e ricoperte da numerosi ghiacciai. Nelle località di alta montagna delle zone tropicali, invece, la temperatura più bassa dovuta all’altitudine permette agli abitanti di sfuggire al caldo umido e soffocante delle pianure. Non a caso, su gran parte delle Ande la più elevata densità di popolazione si riscontra negli altipiani a 2000-3000 metri sul livello del mare. (2) Le fasce polari Nella fascia polare artica, chiamata anche Artide, e in quella antartica, chiamata anche Antartide, domina il clima polare, caratterizzato da temperature bassissime, quasi mai superiori a 0° C. Le temperature più basse della Terra, oltre 80° C sotto lo zero, si sono registrate in Antartide. Nelle zone polari il mare e il terreno sono ricoperti da uno strato di ghiaccio o da un manto nevoso per tutto l’anno. (3) Benché le condizioni climatiche siano proibitive, lungo le coste dell’Artide vivono foche, trichechi, orsi bianchi ecc., mentre nell’Antartide troviamo i pinguini, assenti nell’Artide, le orche e gli elefanti marini. Soprattutto nella fascia polare artica, quando d’estate il ghiaccio si scioglie, compare il bioma della tundra (dal lappone tunturia = “pianura senz’alberi”): una pianura ricoperta da piccoli arbusti, muschi, licheni, poche specie di erbe e ricompaiono anche alcuni animali, come le renne e i caribù. (4) In questo ambiente l’inverno dura a lungo, con temperature sempre e abbondantemente sotto lo zero. Le precipitazioni, prevalentemente nevose, sono modeste (sotto i 250 mm. annui). Fissa i concetti Nel mondo esistono diversi tipi di montagna: anche a parità di altitudine le condizioni cambiano a seconda della latitudine. Vi sono infatti zone a 2000-3000 metri ricoperte da ghiacciai (Montagne Rocciose del Canada), e altipiani nelle zone tropicali che sono densamente popolati (Ande). Le fasce polari sono decisamente inospitali a causa delle bassissime temperature e dal ghiaccio e della neve sempre presenti. Solo durante la breve estate polare, quando parte del ghiaccio si scioglie, compare la tundra: una pianura ricoperta da piccoli arbusti, muschi e licheni. Le parole della geografia Artide / Arctic / Ártico / Arktik / Arctica / 北極 / أركتيك  Il termine deriva dal greco e significa “orso” in quanto si riferisce alle costellazioni dell’Orsa Maggiore e dell’Orsa Minore, visibili in direzione nord. Lavoriamo insieme Cerca sulla rete delle immagini di città situate a un’altitudine ragguardevole, come dall'esempio fornito. Bolivia. La città di La Paz, situata a circa 3600 metri sul livello del mare. A. L'ecosistema polare artico L’orso polare si nutre soprattutto di foche che cattura non appena emergono dall’acqua. Ne mangia però solo la pelle e il grasso; il resto lo lascia agli altri animali. Le renne vivono in mandrie sempre in movimento. Grazie al loro ottimo olfatto sono in grado di scovare cibo nella neve e nel ghiaccio. Le foche sono dei mammiferi che da terrestri sono gradualmente diventati acquatici. A differenza però di altre specie che hanno compiuto lo stesso percorso evolutivo, come le balene e i delfini, non hanno perso completamente la capacità di vivere nell’ambiente terrestre. Il tricheco è un mammifero che ama vivere disteso sul ghiaccio in compagnia di numerosi altri suoi simili. In genere sono animali molto socievoli, diventano però aggressivi nella stagione degli amori.