NADIR VOLUME 3

Siamo troppi sulla Terra? UNITÀ 2 - Le conoscenze fondamentali STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Chi sono e dove vanno i migranti? La causa più importante delle migrazioni è il confronto tra le possibilità di vita nella propria terra e quelle nelle aree di destinazione. Chi vive in un'area povera tende a spostarsi verso una più ricca: la povertà e la ricerca di un lavoro sono sempre stati i motivi principali delle migrazioni. Possono esserci anche delle migrazioni interne allo stesso Stato, causate da abitanti delle campagne che si spostano verso le città, dove ci sono industrie e uffici. Altre cause di abbandono della propria terra possono essere la guerra, le persecuzioni politiche o religiose, le discriminazioni razziali o le catastrofi naturali. La fortissima crescita degli abitanti rende però drammatica la mancanza di alloggi, pertanto si creano zone periferiche costituite da baracche, prive dei servizi essenziali. Se per molto tempo le città dei Paesi sviluppati sono state le più popolose, oggi sono superate da alcune città dei Paesi in via di sviluppo. La causa è legata alla fuga dalle campagne in cerca di lavoro. Indica con una crocetta il giusto completamento. 1. La causa più importante delle migrazioni è: ☐ la volontà di avere una vita migliore ☐ il desiderio di vedere il mondo 2. Le migrazioni interne sono causate da: ☐ abitanti delle campagne che si spostano nelle città ☐ abitanti delle città che si spostano nelle campagne 3. Oggi le città più popolose sono quelle: ☐ dei Paesi sviluppati ☐ dei Paesi in via di sviluppo 4. La crescita della popolazione nelle città dei Paesi in via di sviluppo favorisce: ☐ la nascita di nuovi quartieri residenziali completi di servizi ☐ la nascita di baraccopoli prive dei servizi essenziali Che cosa significa? Discriminazione razziale: è una disparità di trattamento che non tiene conto dei fondamentali principi di uguaglianza tra gli uomini, basata sulle origini o sul colore della pelle. Catastrofe naturale: è la conseguenza di un evento naturale (terremoto, inondazione, uragano) particolarmente violento. PROVA TU Confronta le due fotografie e commenta brevemente.
Siamo troppi sulla Terra? UNITÀ 2 - Le conoscenze fondamentali STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Chi sono e dove vanno i migranti? La causa più importante delle migrazioni è il confronto tra le possibilità di vita nella propria terra e quelle nelle aree di destinazione. Chi vive in un'area povera tende a spostarsi verso una più ricca: la povertà e la ricerca di un lavoro sono sempre stati i motivi principali delle migrazioni. Possono esserci anche delle migrazioni interne allo stesso Stato, causate da abitanti delle campagne che si spostano verso le città, dove ci sono industrie e uffici. Altre cause di abbandono della propria terra possono essere la guerra, le persecuzioni politiche o religiose, le discriminazioni razziali o le catastrofi naturali. La fortissima crescita degli abitanti rende però drammatica la mancanza di alloggi, pertanto si creano zone periferiche costituite da baracche, prive dei servizi essenziali. Se per molto tempo le città dei Paesi sviluppati sono state le più popolose, oggi sono superate da alcune città dei Paesi in via di sviluppo. La causa è legata alla fuga dalle campagne in cerca di lavoro. Indica con una crocetta il giusto completamento. 1. La causa più importante delle migrazioni è: ☐ la volontà di avere una vita migliore  ☐ il desiderio di vedere il mondo 2. Le migrazioni interne sono causate da: ☐ abitanti delle campagne che si spostano nelle città ☐ abitanti delle città che si spostano nelle campagne 3. Oggi le città più popolose sono quelle: ☐ dei Paesi sviluppati  ☐ dei Paesi in via di sviluppo 4. La crescita della popolazione nelle città dei Paesi in via di sviluppo favorisce: ☐ la nascita di nuovi quartieri residenziali completi di servizi ☐ la nascita di baraccopoli prive dei servizi essenziali Che cosa significa? Discriminazione razziale: è una disparità di trattamento che non tiene conto dei fondamentali principi di uguaglianza tra gli uomini, basata sulle origini o sul colore della pelle. Catastrofe naturale: è la conseguenza di un evento naturale (terremoto, inondazione, uragano) particolarmente violento. PROVA TU Confronta le due fotografie e commenta brevemente.