9. Terre polari

Artide UNITÀ 9 - Terre polari Un mare di ghiaccio L’Artide non è un continente a sé stante: è infatti formato da un mare, il Mar Glaciale Artico, delimitato dalle coste settentrionali di Europa, Asia, America, e da numerose isole, che appartengono a Stati e continenti diversi. I confini delle terre artiche sono indicati per convenzione nei limiti settentrionali della vegetazione arborea. La regione artica è coperta per due terzi da ghiacci. La calotta che copre il Mar Glaciale Artico, detta banchisa, ha uno spessore che varia da due a quattro metri. Per effetto delle correnti marine, i ghiacci si muovono circolarmente intorno al Polo Nord; i venti, le correnti e il ciclo delle stagioni determinano continui cambiamenti nella loro forma. In estate, con il disgelo, si aprono profondi crepacci, e dalla banchisa si staccano lastroni di ghiaccio (che formano il pack) e iceberg. Aurora boreale in Norvegia. L’aurora boreale è un fenomeno ottico prodotto da particelle cariche di origine solare che interagiscono con gli strati superiori dell'atmosfera. Si può osservare solo nelle vicinanze dei Poli. Lavoriamo insieme Leggiamo la carta Quali isole principali formano l’Artide? Quale grande baia separa la Groenlandia dal Canada? Clima e ambienti Il clima della regione è rigido per tutto l’anno, poiché la forte inclinazione dei raggi solari non consente un riscaldamento significativo. Le precipitazioni, sempre di carattere nevoso, sono scarse: superano infatti di rado i 200 mm annui; solo in Groenlandia raggiungono i 1000 mm. Le terre emerse sono coperte dalla tundra. Dove la temperatura resta sotto 0°C per più anni consecutivi, il suolo rimane costantemente gelato in profondità. Popolazione ed economia Le terre artiche sono quasi disabitate. Le poche popolazioni che vivono in queste regioni inospitali includono i lapponi nel Nord Europa, alcuni popoli siberiani, gli eschimesi e gli indiani nel Nord America. Le loro principali fonti di sostentamento sono la caccia, la pesca e l’allevamento di renne o di caribù. Abitanti temporanei della regione sono gli addetti che lavorano presso basi militari e meteorologiche, centri minerari, porti commerciali e aeroporti in cui fanno scalo numerose linee aeree intercontinentali. Il villaggio di pescatori di Reine, nelle isole Lofoten, in Norvegia. Le parole della geografia Iceberg / Iceberg/ Iceberg / Ajsberg / Aisberg / 冰山 / جبل جليدي Blocco di ghiaccio che si stacca dalla calotta polare e va alla deriva, finché non si scioglie completamente. La parte emergente è pari a un nono della massa complessiva: tutto il resto rimane sommerso. Trasportati dalle correnti, gli iceberg spesso si allontanano molto dalle regioni polari, ostacolando la navigazione. Un gruppo di inuit accoglie i turisti nel piccolo centro di Nanortalik, in Groenlandia.
Artide UNITÀ 9 - Terre polari Un mare di ghiaccio L’Artide non è un continente a sé stante: è infatti formato da un mare, il Mar Glaciale Artico, delimitato dalle coste settentrionali di Europa, Asia, America, e da numerose isole, che appartengono a Stati e continenti diversi. I confini delle terre artiche sono indicati per convenzione nei limiti settentrionali della vegetazione arborea. La regione artica è coperta per due terzi da ghiacci. La calotta che copre il Mar Glaciale Artico, detta banchisa, ha uno spessore che varia da due a quattro metri. Per effetto delle correnti marine, i ghiacci si muovono circolarmente intorno al Polo Nord; i venti, le correnti e il ciclo delle stagioni determinano continui cambiamenti nella loro forma. In estate, con il disgelo, si aprono profondi crepacci, e dalla banchisa si staccano lastroni di ghiaccio (che formano il pack) e iceberg. Aurora boreale in Norvegia. L’aurora boreale è un fenomeno ottico prodotto da particelle cariche di origine solare che interagiscono con gli strati superiori dell'atmosfera. Si può osservare solo nelle vicinanze dei Poli. Lavoriamo insieme Leggiamo la carta Quali isole principali formano l’Artide? Quale grande baia separa la Groenlandia dal Canada? Clima e ambienti Il clima della regione è rigido per tutto l’anno, poiché la forte inclinazione dei raggi solari non consente un riscaldamento significativo. Le precipitazioni, sempre di carattere nevoso, sono scarse: superano infatti di rado i 200 mm annui; solo in Groenlandia raggiungono i 1000 mm. Le terre emerse sono coperte dalla tundra. Dove la temperatura resta sotto 0°C per più anni consecutivi, il suolo rimane costantemente gelato in profondità. Popolazione ed economia Le terre artiche sono quasi disabitate. Le poche popolazioni che vivono in queste regioni inospitali includono i lapponi nel Nord Europa, alcuni popoli siberiani, gli eschimesi e gli indiani nel Nord America. Le loro principali fonti di sostentamento sono la caccia, la pesca e l’allevamento di renne o di caribù. Abitanti temporanei della regione sono gli addetti che lavorano presso basi militari e meteorologiche, centri minerari, porti commerciali e aeroporti in cui fanno scalo numerose linee aeree intercontinentali. Il villaggio di pescatori di Reine, nelle isole Lofoten, in Norvegia. Le parole della geografia Iceberg / Iceberg/ Iceberg / Ajsberg / Aisberg / 冰山 / جبل جليدي  Blocco di ghiaccio che si stacca dalla calotta polare e va alla deriva, finché non si scioglie completamente. La parte emergente è pari a un nono della massa complessiva: tutto il resto rimane sommerso. Trasportati dalle correnti, gli iceberg spesso si allontanano molto dalle regioni polari, ostacolando la navigazione. Un gruppo di inuit accoglie i turisti nel piccolo centro di Nanortalik, in Groenlandia.