NADIR VOLUME 3

Economia e società UNITÀ 7 - Stati Uniti Un'economia ai primi posti nel mondo L’economia degli Stati Uniti è ai primi posti nel mondo in tutti i settori, nonostante nel XXI secolo abbia attraversato una fase di recessione, che ha aggravato alcuni problemi già esistenti, primo fra tutti quello delle disuguaglianze sociali ed economiche. Sono aumentati coloro che vivono sotto la soglia di povertà, per la perdita di posti di lavoro e la riduzione della spesa pubblica per l’assistenza sociale e sanitaria ai cittadini. Grandi produzioni agricole L agricoltura è altamente produttiva, grazie all’impiego di tecnologie avanzate. Nelle Grandi Pianure prevale la cerealicoltura, soprattutto di grano e mais. Nelle regioni del sud si coltivano cotone, tabacco, lino, soia, girasoli, arachidi, barbabietole e canna da zucchero; nelle aree più calde (soprattutto California e Florida) sono diffusi frutteti, agrumeti e vigneti. Nella fascia tra la costa atlantica settentrionale e i Grandi Laghi, nelle praterie centrooccidentali e nelle Montagne Rocciose prevale invece l’allevamento, soprattutto di bovini, suini e animali da cortile. I boschi, che ricoprono circa un terzo del territorio, forniscono abbondante legname, che alimenta la fiorente industria della carta e dei mobili. La pesca, oceanica e d’acqua dolce, pone gli Stati Uniti ai primi posti nel mondo per quantità di pescato. Come funziona il sistema sanitario americano? Il sistema sanitario americano è gestito in gran parte da strutture private ed è a carico dei cittadini, che per far fronte alle spese mediche sono costretti a stipulare delle assicurazioni.La mancanza di un’assistenza sociale e sanitaria gratuita costituisce uno dei problemi più gravi per le persone con minori possibilità economiche, ed è spesso causa di povertà per chi si trova ad affrontare improvvisamente spese per cure e medicinali.La presidenza di Barack Obama ha varato un piano di assistenza gratuito per le fasce di popolazione più deboli, il cosiddetto “Obamacare, messo tuttavia in discussione dal presidente successivo, Donald Trump. Le parole della geografia Recessione / Recession / Recesión / Rënie / Recesiune / 衰退 / كساد Fase economica caratterizzata da una produzione di beni inferiore a quella che potrebbe aversi in condizioni di massima efficienza. Si ha una fase di recessione quando la produzione di un Paese diminuisce costantemente per oltre sei mesi. Tra gli effetti della recessione vi è la disoccupazione. Lavoriamo insieme Leggiamo il grafico Quale percentuale del territorio statunitense è destinata a uso agricolo? Quale percentuale è ricoperta da prati e pascoli? Che cos'è la “Silicon Valley"? La Silicon Valley (“Valle del silicio") è una regione che si sviluppa lungo la baia di San Francisco, in California, e che ospita un’enorme concentrazione di aziende specializzate in prodotti di alta tecnologia e di laboratori dediti alla ricerca e allo sviluppo nel campo dell’elettronica e dell’informatica. Non è un caso che siano statunitensi le grandi aziende leader del settore, come IBM, Microsoft, Apple e le società Google e Yahoo, fondate da studenti di ingegneria elettronica dell’Università di Stanford. Il nome Silicon Valley deriva dal fatto che il silicio è il minerale usato per fabbricare componenti fondamentali dei computer, quali microprocessori e circuiti elettronici. Moderni palazzi di uffici a Redwood City, uno dei centri urbani della Silicon Valley. Il terziario e le comunicazioni Il terziario, che occupa l’81% della forza lavoro, è all’avanguardia in tutti i settori. Al primo posto si pongono il commercio e i trasporti, favoriti da strade e ferrovie articolate in modo capillare, dalla rete fluviale e dai numerosi aeroporti sparsi sul territorio. Importante è anche il settore finanziario, che può contare sul sistema bancario più sviluppato del mondo. Va infine citato il turismo: gli Stati Uniti sono il terzo Paese al mondo, dopo Francia e Spagna, per ingressi turistici; tra le mete preferite, oltre alle spiagge della California e della Florida, ai parchi di divertimenti (come quelli della Walt Disney) e alle principali metropoli, vi sono i parchi naturali. Le risorse minerarie e l'industria Gli Stati Uniti dispongono di immense risorse minerarie: petrolio, gas naturale, carbone, ferro, rame, bauxite, metalli preziosi, molibdeno, tungsteno, uranio e sali. Nel Texas si trovano i principali giacimenti di petrolio e di gas naturale del Paese: questo Stato raggiunge, da solo, il 29% della produzione nazionale di greggio e il 35% di quella di gas naturale. Una fitta rete di oleodotti trasporta il greggio ai centri di raffinazione sparsi in tutto il Paese. Lungo il versante occidentale dei Monti Appalachi vi è invece il più importante bacino carbonifero statunitense. Poiché le riserve di ferro sono abbondanti specie presso il Lago Superiore e negli Stati dell’est, qui sono sorte le più importanti industrie siderurgiche e meccaniche: Chicago, con stabilimenti nei comparti aeronautico, ferroviario e delle macchine agricole, e Detroit, sede delle industrie automobilistiche Ford, Chrysler e General Motors, sono tra i principali centri dell’industria meccanica. I settori elettronico e informatico hanno i loro poli in California (Silicon Valley) e in Texas. La Toon Lagoon all'interno dello Universal Orlando Resort. La città di Orlando, in Florida, attira grandi quantità di turisti grazie ai numerosi parchi di divertimento presenti nelle sue vicinanze: oltre 62 milioni di visitatori nel 2014.
Economia e società UNITÀ 7 - Stati Uniti Un'economia ai primi posti nel mondo L’economia degli Stati Uniti è ai primi posti nel mondo in tutti i settori, nonostante nel XXI secolo abbia attraversato una fase di recessione, che ha aggravato alcuni problemi già esistenti, primo fra tutti quello delle disuguaglianze sociali ed economiche. Sono aumentati coloro che vivono sotto la soglia di povertà, per la perdita di posti di lavoro e la riduzione della spesa pubblica per l’assistenza sociale e sanitaria ai cittadini. Grandi produzioni agricole L agricoltura è altamente produttiva, grazie all’impiego di tecnologie avanzate. Nelle Grandi Pianure prevale la cerealicoltura, soprattutto di grano e mais. Nelle regioni del sud si coltivano cotone, tabacco, lino, soia, girasoli, arachidi, barbabietole e canna da zucchero; nelle aree più calde (soprattutto California e Florida) sono diffusi frutteti, agrumeti e vigneti. Nella fascia tra la costa atlantica settentrionale e i Grandi Laghi, nelle praterie centrooccidentali e nelle Montagne Rocciose prevale invece l’allevamento, soprattutto di bovini, suini e animali da cortile. I boschi, che ricoprono circa un terzo del territorio, forniscono abbondante legname, che alimenta la fiorente industria della carta e dei mobili. La pesca, oceanica e d’acqua dolce, pone gli Stati Uniti ai primi posti nel mondo per quantità di pescato. Come funziona il sistema sanitario americano? Il sistema sanitario americano è gestito in gran parte da strutture private ed è a carico dei cittadini, che per far fronte alle spese mediche sono costretti a stipulare delle assicurazioni.La mancanza di un’assistenza sociale e sanitaria gratuita costituisce uno dei problemi più gravi per le persone con minori possibilità economiche, ed è spesso causa di povertà per chi si trova ad affrontare improvvisamente spese per cure e medicinali.La presidenza di Barack Obama ha varato un piano di assistenza gratuito per le fasce di popolazione più deboli, il cosiddetto “Obamacare, messo tuttavia in discussione dal presidente successivo, Donald Trump. Le parole della geografia Recessione / Recession / Recesión / Rënie / Recesiune / 衰退 / كساد  Fase economica caratterizzata da una produzione di beni inferiore a quella che potrebbe aversi in condizioni di massima efficienza. Si ha una fase di recessione quando la produzione di un Paese diminuisce costantemente per oltre sei mesi. Tra gli effetti della recessione vi è la disoccupazione. Lavoriamo insieme Leggiamo il grafico Quale percentuale del territorio statunitense è destinata a uso agricolo? Quale percentuale è ricoperta da prati e pascoli? Che cos'è la “Silicon Valley"? La Silicon Valley (“Valle del silicio") è una regione che si sviluppa lungo la baia di San Francisco, in California, e che ospita un’enorme concentrazione di aziende specializzate in prodotti di alta tecnologia e di laboratori dediti alla ricerca e allo sviluppo nel campo dell’elettronica e dell’informatica. Non è un caso che siano statunitensi le grandi aziende leader del settore, come IBM, Microsoft, Apple e le società Google e Yahoo, fondate da studenti di ingegneria elettronica dell’Università di Stanford. Il nome Silicon Valley deriva dal fatto che il silicio è il minerale usato per fabbricare componenti fondamentali dei computer, quali microprocessori e circuiti elettronici. Moderni palazzi di uffici a Redwood City, uno dei centri urbani della Silicon Valley. Il terziario e le comunicazioni Il terziario, che occupa l’81% della forza lavoro, è all’avanguardia in tutti i settori. Al primo posto si pongono il commercio e i trasporti, favoriti da strade e ferrovie articolate in modo capillare, dalla rete fluviale e dai numerosi aeroporti sparsi sul territorio. Importante è anche il settore finanziario, che può contare sul sistema bancario più sviluppato del mondo. Va infine citato il turismo: gli Stati Uniti sono il terzo Paese al mondo, dopo Francia e Spagna, per ingressi turistici; tra le mete preferite, oltre alle spiagge della California e della Florida, ai parchi di divertimenti (come quelli della Walt Disney) e alle principali metropoli, vi sono i parchi naturali. Le risorse minerarie e l'industria Gli Stati Uniti dispongono di immense risorse minerarie: petrolio, gas naturale, carbone, ferro, rame, bauxite, metalli preziosi, molibdeno, tungsteno, uranio e sali. Nel Texas si trovano i principali giacimenti di petrolio e di gas naturale del Paese: questo Stato raggiunge, da solo, il 29% della produzione nazionale di greggio e il 35% di quella di gas naturale. Una fitta rete di oleodotti trasporta il greggio ai centri di raffinazione sparsi in tutto il Paese. Lungo il versante occidentale dei Monti Appalachi vi è invece il più importante bacino carbonifero statunitense. Poiché le riserve di ferro sono abbondanti specie presso il Lago Superiore e negli Stati dell’est, qui sono sorte le più importanti industrie siderurgiche e meccaniche: Chicago, con stabilimenti nei comparti aeronautico, ferroviario e delle macchine agricole, e Detroit, sede delle industrie automobilistiche Ford, Chrysler e General Motors, sono tra i principali centri dell’industria meccanica. I settori elettronico e informatico hanno i loro poli in California (Silicon Valley) e in Texas. La Toon Lagoon all'interno dello Universal Orlando Resort. La città di Orlando, in Florida, attira grandi quantità di turisti grazie ai numerosi parchi di divertimento presenti nelle sue vicinanze: oltre 62 milioni di visitatori nel 2014.