In primo piano La grande emigrazione italiana in America

In primo piano La grande emigrazione italiana in America Quando si parla di “grande emigrazione" in America si è soliti riferirsi al periodo a cavallo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, quando milioni di italiani, a causa delle condizioni di povertà in cui versava il nostro Paese, decisero di cercare fortuna oltreoceano. Le principali destinazioni furono gli Stati Uniti, il Brasile e l’Argentina, l’Uruguay e il Canada. Tra gli emigranti si contano anche italiani illustri, come Giuseppe Garibaldi, che emigrò già nel 1850 e la cui fama non gli evitò di doversi cercare un lavoro (che trovò come operaio in una fonderia). Nonostante le loro misere condizioni iniziali, ben presto gli emigrati italiani riuscirono a raggiungere le più alte posizioni in tutti i settori della società: dall’imprenditoria alla politica, dallo spettacolo allo sport. Ancora oggi, molte star americane vantano di avere discendenze italiane, anche se la maggioranza di esse, pur avendo conservato il cognome, ha perso la cittadinanza. Geoinrete Quali sono state le principali cause della grande emigrazione italiana di fine Ottocento? L’emigrazione in America è ancora attuale? Quali sono i settori maggiormente interessati? Trova i nomi di almeno 5 italo-americani famosi in tutto il mondo. Qual è la loro professione? Cerca informazioni in rete e scrivi un breve approfondimento, da solo o con un tuo compagno/a. Emigrati italiani attendono di essere registrati a Ellis Island (New York), principale punto d’ingresso degli immigrati che sbarcavano negli Stati Uniti nella prima metà del XX secolo.
In primo piano La grande emigrazione italiana in America Quando si parla di “grande emigrazione" in America si è soliti riferirsi al periodo a cavallo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, quando milioni di italiani, a causa delle condizioni di povertà in cui versava il nostro Paese, decisero di cercare fortuna oltreoceano. Le principali destinazioni furono gli Stati Uniti, il Brasile e l’Argentina, l’Uruguay e il Canada. Tra gli emigranti si contano anche italiani illustri, come Giuseppe Garibaldi, che emigrò già nel 1850 e la cui fama non gli evitò di doversi cercare un lavoro (che trovò come operaio in una fonderia). Nonostante le loro misere condizioni iniziali, ben presto gli emigrati italiani riuscirono a raggiungere le più alte posizioni in tutti i settori della società: dall’imprenditoria alla politica, dallo spettacolo allo sport. Ancora oggi, molte star americane vantano di avere discendenze italiane, anche se la maggioranza di esse, pur avendo conservato il cognome, ha perso la cittadinanza. Geoinrete Quali sono state le principali cause della grande emigrazione italiana di fine Ottocento? L’emigrazione in America è ancora attuale? Quali sono i settori maggiormente interessati? Trova i nomi di almeno 5 italo-americani famosi in tutto il mondo. Qual è la loro professione? Cerca informazioni in rete e scrivi un breve approfondimento, da solo o con un tuo compagno/a. Emigrati italiani attendono di essere registrati a Ellis Island (New York), principale punto d’ingresso degli immigrati che sbarcavano negli Stati Uniti nella prima metà del XX secolo.