NADIR VOLUME 2

Esploriamo il territorio UNITÀ 9 - Russia La Russia in breve Superficie: 17125300 km2 Popolazione: 146 544 700 ab. (stima 2016) Densità: 9 ab./km2 Capitale: Mosca (12 330 100 ab. con l'agglomerato urbano) Lingua: russo Religione: ortodossa (54%), musulmana (8,2%), cattolica (1%), protestante (0,9%), ebraica (0,6%) Moneta: rublo russo Forma di governo: repubblica federale Disoccupati: 5,5% PIL/ab.: 8929 dollari Speranza di vita: M 66; F 77 ISU: 49° Membro della CSI Lavoriamo insieme Leggiamo la carta - Quali mari e oceani bagnano la Russia? - Quale stretto la divide dal continente americano? - Evidenzia sulla carta gli Stati con cui confina. Il Paese più grande del mondo La Federazione Russa (comunemente chiamata “Russia”) è il più grande paese del mondo. Si estende infatti su gran parte dell’Europa orientale e su tutta l’Asia settentrionale, ricoprendo una superficie di oltre 17 milioni di km2. La parte europea rappresenta circa un quarto della superficie totale, ed è convenzionalmente divisa dalla parte asiatica dalla catena degli Urali e dal corso del fiume Ural. Il territorio della Federazione comprende la piccola exclave di Kaliningrad, che si affaccia sul Mar Baltico fra Polonia e Lituania. Il territorio Il territorio russo è in gran parte pianeggiante e omogeneo, nonostante la sua vastità. Si possono tuttavia distinguere alcuni principali regioni. - La Russia europea si estende nel Bassopiano Sarmatico, la più grande pianura d’Europa, che non supera i 400 metri di altezza ed è solcata da fiumi. - A sud, tra il Mar Nero e il Mar Caspio, si innalza il Caucaso, una catena montuosa che raggiunge la massima altezza con il Monte Elbrus (5642 m), un vulcano spento coperto di ghiaccio. - Al confine tra Russia europea e asiatica si innalza la catena dei monti Urali. - A est degli Urali, si estende il Bassopiano Siberiano Occidentale. - Ancora più a est si trova l’Altopiano della Siberia Centrale, che presenta altitudini modeste, inferiori ai 1700 metri. - La Siberia orientale e meridionale è invece montuosa, con rilievi elevati, che raggiungono il punto massimo nella penisola della Kamcatka. Fiumi e laghi In Russia scorrono grandi fiumi. Nella Russia europea i principali sono il Volga, il più lungo d’Europa (3532 km), il Don e l’Ural. Il Don (1870 km) nasce dal Rialto Centrale Russo e sfocia nel Mar d’Azov; è collegato al Volga da un canale artificiale lungo oltre 100 chilometri ed è navigabile per gran parte dell’anno. L’Ural nasce dagli Urali e sfocia nel Mar Caspio. In territorio asiatico, i fiumi principali sono l’Ob’, lo Jenisej e la Lena. Scorrono da sud a nord e sfociano nel Mar Glaciale Artico. Sono navigabili, ma ghiacciati per buona parte dell’anno. Sfocia invece nell’Oceano Pacifico l’Amur, che segna per un lungo tratto il confine con la Cina. Il lago principale è il Bajkal, vicino al confine con la Mongolia; nella Russia europea si trovano il Làdoga, al confine con la Finlandia, e l’Onega, il primo e il secondo lago europeo per estensione. Climi e ambienti Data l’estensione del territorio, il clima russo è molto vario. Passiamo dal clima artico delle zone settentrionali, al clima continentale nella vasta parte centrale; dal clima mediterraneo delle regioni sul Mar Nero a quello desertico nella depressione del Mar Caspio. Gli ambienti prevalenti sono la tundra a nord, la taiga (foresta di conifere e betulle) più a sud, la steppa nelle regioni meridionali. Le parole della geografia Depressione / Depression / Depresión / Depresion / Depresiune / 萧条 / منخفض جوي Territorio che si trova sotto il livello delle terre circostanti (depressione relativa) o sotto il livello del mare (depressione assoluta). Il Mar Caspio si trova sotto il livello del mare. Exclave / Exclave / Exclave / Eklava / Exclavă / 飞地 / معتزل Piccolo territorio appartenente politicamente a uno Stato, ma che si trova all’interno dei confi ni di uno o più Stati diversi. La cattedrale di Königsberg-Kaliningrad.
Esploriamo il territorio UNITÀ 9 - Russia La Russia in breve Superficie: 17125300 km2  Popolazione: 146 544 700 ab. (stima 2016)  Densità: 9 ab./km2  Capitale: Mosca (12 330 100 ab. con l'agglomerato urbano)  Lingua: russo Religione: ortodossa (54%), musulmana (8,2%), cattolica (1%), protestante (0,9%), ebraica (0,6%)  Moneta: rublo russo  Forma di governo: repubblica federale Disoccupati: 5,5% PIL/ab.: 8929 dollari  Speranza di vita: M 66; F 77  ISU: 49° Membro della CSI Lavoriamo insieme Leggiamo la carta - Quali mari e oceani bagnano la Russia?  - Quale stretto la divide dal continente americano?  - Evidenzia sulla carta gli Stati con cui confina.  Il Paese più grande del mondo La Federazione Russa (comunemente chiamata “Russia”) è il più grande paese del mondo. Si estende infatti su gran parte dell’Europa orientale e su tutta l’Asia settentrionale, ricoprendo una superficie di oltre 17 milioni di km2. La parte europea rappresenta circa un quarto della superficie totale, ed è convenzionalmente divisa dalla parte asiatica dalla catena degli Urali e dal corso del fiume Ural. Il territorio della Federazione comprende la piccola exclave di Kaliningrad, che si affaccia sul Mar Baltico fra Polonia e Lituania.  Il territorio Il territorio russo è in gran parte pianeggiante e omogeneo, nonostante la sua vastità. Si possono tuttavia distinguere alcuni principali regioni. - La Russia europea si estende nel Bassopiano Sarmatico, la più grande pianura d’Europa, che non supera i 400 metri di altezza ed è solcata da fiumi. - A sud, tra il Mar Nero e il Mar Caspio, si innalza il Caucaso, una catena montuosa che raggiunge la massima altezza con il Monte Elbrus (5642 m), un vulcano spento coperto di ghiaccio. - Al confine tra Russia europea e asiatica si innalza la catena dei monti Urali. - A est degli Urali, si estende il Bassopiano Siberiano Occidentale. - Ancora più a est si trova l’Altopiano della Siberia Centrale, che presenta altitudini modeste, inferiori ai 1700 metri. - La Siberia orientale e meridionale è invece montuosa, con rilievi elevati, che raggiungono il punto massimo nella penisola della Kamcatka. Fiumi e laghi In Russia scorrono grandi fiumi. Nella Russia europea i principali sono il Volga, il più lungo d’Europa (3532 km), il Don e l’Ural. Il Don (1870 km) nasce dal Rialto Centrale Russo e sfocia nel Mar d’Azov; è collegato al Volga da un canale artificiale lungo oltre 100 chilometri ed è navigabile per gran parte dell’anno. L’Ural nasce dagli Urali e sfocia nel Mar Caspio. In territorio asiatico, i fiumi principali sono l’Ob’, lo Jenisej e la Lena. Scorrono da sud a nord e sfociano nel Mar Glaciale Artico. Sono navigabili, ma ghiacciati per buona parte dell’anno. Sfocia invece nell’Oceano Pacifico l’Amur, che segna per un lungo tratto il confine con la Cina. Il lago principale è il Bajkal, vicino al confine con la Mongolia; nella Russia europea si trovano il Làdoga, al confine con la Finlandia, e l’Onega, il primo e il secondo lago europeo per estensione. Climi e ambienti Data l’estensione del territorio, il clima russo è molto vario. Passiamo dal clima artico delle zone settentrionali, al clima continentale nella vasta parte centrale; dal clima mediterraneo delle regioni sul Mar Nero a quello desertico nella depressione del Mar Caspio. Gli ambienti prevalenti sono la tundra a nord, la taiga (foresta di conifere e betulle) più a sud, la steppa nelle regioni meridionali. Le parole della geografia Depressione / Depression / Depresión / Depresion / Depresiune / 萧条 / منخفض جوي  Territorio che si trova sotto il livello delle terre circostanti (depressione relativa) o sotto il livello del mare (depressione assoluta). Il Mar Caspio si trova sotto il livello del mare. Exclave / Exclave / Exclave / Eklava / Exclavă / 飞地 / معتزل  Piccolo territorio appartenente politicamente a uno Stato, ma che si trova all’interno dei confi ni di uno o più Stati diversi. La cattedrale di Königsberg-Kaliningrad.