NADIR VOLUME 2

Passato e presente UNITÀ 6 - Finlandia Dall’antichità all’Ottocento La Finlandia fu abitata anticamente dai lapponi. Nel I secolo d.C. subì l’invasione dei finni, provenienti dalla Russia (da qui il nome Finlandia). Nel XII secolo fu conquistata dagli svedesi, che v’introdussero il cristianesimo. Nel XVI secolo si diffuse la Riforma protestante. La Finlandia restò sotto il dominio svedese fino al 1809, quando, in seguito alle guerre tra Svezia e Russia, fu ceduta allo zar Alessandro I, che la trasformò in un granducato. Pur facendo parte dell’Impero russo, godette di autonomia legislativa. Dall’indipendenza a oggi Nel 1917, la Finlandia si proclamò repubblica indipendente. Alleata della Germania nella Seconda guerra mondiale, al termine del conflitto fu costretta a cedere parte dei propri territori all’URSS, tra cui lo sbocco sul Mare di Barents. La Finlandia fa parte dell’Unione Europea dal 1995. Ha adottato l’euro come propria valuta. Il castello di Olavinlinna, a Savonlinna, è tra i castelli medievali meglio conservati dell’Europa settentrionale. Che cos'è il Kalevala? Il Kalevala è l’opera più importante della letteratura finlandese. Si tratta di un poema epico-mitologico, pubblicato nel 1835, che attinge ai canti del ricco folklore del Paese. I canti sono in versi ed erano tramandati oralmente dagli aedi, poeti che avevano anche funzioni di sacerdoti e guaritori, e che cantavano accompagnandosi al ritmo di tamburi. Il titolo significa “terra di Kaleva”: Kaleva è infatti il progenitore del popolo finnico. Riferimenti al Kalevala sui palazzi di Helsinki.
Passato e presente UNITÀ 6 - Finlandia Dall’antichità all’Ottocento La Finlandia fu abitata anticamente dai lapponi. Nel I secolo d.C. subì l’invasione dei finni, provenienti dalla Russia (da qui il nome Finlandia). Nel XII secolo fu conquistata dagli svedesi, che v’introdussero il cristianesimo. Nel XVI secolo si diffuse la Riforma protestante. La Finlandia restò sotto il dominio svedese fino al 1809, quando, in seguito alle guerre tra Svezia e Russia, fu ceduta allo zar Alessandro I, che la trasformò in un granducato. Pur facendo parte dell’Impero russo, godette di autonomia legislativa.  Dall’indipendenza a oggi  Nel 1917, la Finlandia si proclamò repubblica indipendente. Alleata della Germania nella Seconda guerra mondiale, al termine del conflitto fu costretta a cedere parte dei propri territori all’URSS, tra cui lo sbocco sul Mare di Barents. La Finlandia fa parte dell’Unione Europea dal 1995. Ha adottato l’euro come propria valuta. Il castello di Olavinlinna, a Savonlinna, è tra i castelli medievali meglio conservati dell’Europa settentrionale. Che cos'è il Kalevala? Il Kalevala è l’opera più importante della letteratura finlandese. Si tratta di un poema epico-mitologico, pubblicato nel 1835, che attinge ai canti del ricco folklore del Paese. I canti sono in versi ed erano tramandati oralmente dagli aedi, poeti che avevano anche funzioni di sacerdoti e guaritori, e che cantavano accompagnandosi al ritmo di tamburi. Il titolo significa “terra di Kaleva”: Kaleva è infatti il progenitore del popolo finnico.  Riferimenti al Kalevala sui palazzi di Helsinki.