NADIR VOLUME 2

Passato e presente UNITÀ 6 - Svezia Dal Regno di Uppsala al NovecentoLa presenza di diversi popoli di origine germanica, tra cui goti e vichinghi sviari (da qui il nome Svezia) è già attestata in Svezia nei primi secoli d.C. Nel IX secolo il paese, prima diviso in numerosi regni indipendenti, fu unificato nel Regno di Uppsala. Nel 1252 Stoccolma venne scelta come capitale. Nel 1397, con l’Unione di Kalmar, la Svezia, insieme alla Norvegia, fu unita alla Danimarca. Nel 1523 Gustavo Vasa liberò la regione dal dominio danese e divenne re con il nome di Gustavo I. In questo periodo si diffuse la religione luterana. Nei secoli successivi, la Svezia estese i suoi domini su diversi Paesi baltici, diventando la maggiore potenza dell’Europa settentrionale. Tra il 1814 e il 1905 la Svezia formò un solo regno con la Norvegia. La Svezia contemporanea La politica neutrale mantenuta nei due conflitti mondiali permise alla Svezia di concentrarsi sulle questioni interne, favorendo lo sviluppo sociale ed economico del Paese. La Svezia è oggi una monarchia costituzionale. Il potere legislativo è affidato al parlamento, il Riksdag. Fa parte dell’Unione Europea dal 1° gennaio 1995 pur avendo conservato la propria moneta, la corona svedese. La sede del Riksdag, il Parlamento nazionale svedese, sull’isola di Helgeandsholmen, a Stoccolma. Che cosa contiene il museo Vasa? Il Vasa è un museo costruito per contenere il vascello da guerra reale di Gustavo Adolfo Vasa, lungo 69 metri, affondato in un naufragio nel 1628 e ritrovato quasi intatto nelle acque del porto di Stoccolma. Per poter accogliere meglio questo vascello, anche il museo ha la forma di una nave. È il museo marittimo più visitato della Svezia e possiede molti reperti e collezioni storiche legate alla vita marittima dal Seicento a oggi. L'esterno del museo. All'interno, l'interno vascello è esposto al pubblico.
Passato e presente UNITÀ 6 - Svezia Dal Regno di Uppsala al NovecentoLa presenza di diversi popoli di origine germanica, tra cui goti e vichinghi sviari (da qui il nome Svezia) è già attestata in Svezia nei primi secoli d.C. Nel IX secolo il paese, prima diviso in numerosi regni indipendenti, fu unificato nel Regno di Uppsala. Nel 1252 Stoccolma venne scelta come capitale. Nel 1397, con l’Unione di Kalmar, la Svezia, insieme alla Norvegia, fu unita alla Danimarca. Nel 1523 Gustavo Vasa liberò la regione dal dominio danese e divenne re con il nome di Gustavo I. In questo periodo si diffuse la religione luterana. Nei secoli successivi, la Svezia estese i suoi domini su diversi Paesi baltici, diventando la maggiore potenza dell’Europa settentrionale. Tra il 1814 e il 1905 la Svezia formò un solo regno con la Norvegia.  La Svezia contemporanea  La politica neutrale mantenuta nei due conflitti mondiali permise alla Svezia di concentrarsi sulle questioni interne, favorendo lo sviluppo sociale ed economico del Paese. La Svezia è oggi una monarchia costituzionale. Il potere legislativo è affidato al parlamento, il Riksdag. Fa parte dell’Unione Europea dal 1° gennaio 1995 pur avendo conservato la propria moneta, la corona svedese. La sede del Riksdag, il Parlamento nazionale svedese, sull’isola di Helgeandsholmen, a Stoccolma. Che cosa contiene il museo Vasa? Il Vasa è un museo costruito per contenere il vascello da guerra reale di Gustavo Adolfo Vasa, lungo 69 metri, affondato in un naufragio nel 1628 e ritrovato quasi intatto nelle acque del porto di Stoccolma. Per poter accogliere meglio questo vascello, anche il museo ha la forma di una nave. È il museo marittimo più visitato della Svezia e possiede molti reperti e collezioni storiche legate alla vita marittima dal Seicento a oggi. L'esterno del museo. All'interno, l'interno vascello è esposto al pubblico.