NADIR VOLUME 2

Esploriamo il territorio UNITÀ 5 - Irlanda L'Irlanda in breve Superficie: 70 273 km2 Popolazione: 4 761 865 ab. (cens. 2016) Densità: 68 ab./km2 Capitale: Dublino (1 173 179 ab. con l’agglomerato urbano) Lingua: inglese e irlandese Religione: cattolica (84,2%), anglicana (2,8%), protestante (1,4%) Moneta: euro Forma di governo: repubblica Disoccupati: 7,9% PIL/ab.: 62 562 dollari Speranza di vita: M 80; F 84 ISU: 8° Membro dell’UE dal 1973 Un’isola sull’Atlantico Lo Stato dell’Irlanda (EIRE) occupa circa cinque sesti dell’isola omonima: la zona più a nord appartiene infatti da un punto di vista politico al Regno Unito. È bagnato a nord e a ovest dall’Oceano Atlantico. A est il Mare d’Irlanda e i Canali del Nord e di San Giorgio lo separano dalla Gran Bretagna, mentre la costa meridionale si affaccia sul Mar Celtico. Le coste si sviluppano per circa 3000 chilometri. Sono alte, rocciose e frastagliate sull’Atlantico, dove formano insenature simili a fiordi; più compatte e rettilinee nella parte orientale, dove si apre la baia di Dublino. Il territorio è in gran parte occupato da una vasta pianura, punteggiata di colline e rialzata ai bordi da rilievi che non superano normalmente i 1000 metri. A sud-est si sviluppa la catena dei Monti Wicklow, con cime inferiori ai 900 metri. I fiumi non sono numerosi, ma grazie alla portata regolare e ai collegamenti realizzati tramite canali artificiali, formano una rete navigabile di oltre 400 chilometri. Il principale è lo Shannon, che sfocia nell’Atlantico. Numerosi sono i laghi, di origine glaciale; il più esteso è il Lough Derg. Climi e ambienti Il clima, per l’influenza della Corrente del Golfo e dei venti dell’oceano, è di tipo atlantico temperato, caratterizzato da nebbie e piogge distribuite in tutto il corso dell’anno. Le precipitazioni sono più frequenti sui versanti montuosi sudoccidentali, dove raggiungono anche i 3000 mm annui. Grazie all'umidità, che favorisce la crescita di prati e pascoli, l’Irlanda viene chiamata “l’isola di smeraldo”. I vasti boschi di latifoglie che un tempo ricoprivano il Paese sono oggi ridotti al 10% del territorio, a causa del pesante disboscamento effettuato nel corso dei secoli. Tra le specie faunistiche originarie vi sono lepri, cervi, martore e lontre e, sulla costa atlantica, le foche. Le parole della geografia Fiordi / Fjords / Fiordos / Fjorde / Fiorduri / 峡湾 / المضايق Stretta rientranza della costa, a volte lunga anche decine di chilometri; corrisponde a un’antica valle glaciale che è stata invasa dal mare. Lavoriamo insieme Leggiamo la carta - Qual è l’unico confine territoriale dell’Irlanda? - Qual è la vetta più elevata dell’Irlanda? - Evidenzia sulla carta il Lough Derg.
Esploriamo il territorio UNITÀ 5 - Irlanda L'Irlanda in breve Superficie: 70 273 km2 Popolazione: 4 761 865 ab. (cens. 2016) Densità: 68 ab./km2 Capitale: Dublino (1 173 179 ab. con l’agglomerato urbano) Lingua: inglese e irlandese Religione: cattolica (84,2%), anglicana (2,8%), protestante (1,4%) Moneta: euro Forma di governo: repubblica Disoccupati: 7,9% PIL/ab.: 62 562 dollari Speranza di vita: M 80; F 84 ISU: 8° Membro dell’UE dal 1973 Un’isola sull’Atlantico  Lo Stato dell’Irlanda (EIRE) occupa circa cinque sesti dell’isola omonima: la zona più a nord appartiene infatti da un punto di vista politico al Regno Unito. È bagnato a nord e a ovest dall’Oceano Atlantico. A est il Mare d’Irlanda e i Canali del Nord e di San Giorgio lo separano dalla Gran Bretagna, mentre la costa meridionale si affaccia sul Mar Celtico. Le coste si sviluppano per circa 3000 chilometri. Sono alte, rocciose e frastagliate sull’Atlantico, dove formano insenature simili a fiordi; più compatte e rettilinee nella parte orientale, dove si apre la baia di Dublino. Il territorio è in gran parte occupato da una vasta pianura, punteggiata di colline e rialzata ai bordi da rilievi che non superano normalmente i 1000 metri. A sud-est si sviluppa la catena dei Monti Wicklow, con cime inferiori ai 900 metri. I fiumi non sono numerosi, ma grazie alla portata regolare e ai collegamenti realizzati tramite canali artificiali, formano una rete navigabile di oltre 400 chilometri. Il principale è lo Shannon, che sfocia nell’Atlantico. Numerosi sono i laghi, di origine glaciale; il più esteso è il Lough Derg.  Climi e ambienti  Il clima, per l’influenza della Corrente del Golfo e dei venti dell’oceano, è di tipo atlantico temperato, caratterizzato da nebbie e piogge distribuite in tutto il corso dell’anno. Le precipitazioni sono più frequenti sui versanti montuosi sudoccidentali, dove raggiungono anche i 3000 mm annui. Grazie all'umidità, che favorisce la crescita di prati e pascoli, l’Irlanda viene chiamata “l’isola di smeraldo”. I vasti boschi di latifoglie che un tempo ricoprivano il Paese sono oggi ridotti al 10% del territorio, a causa del pesante disboscamento effettuato nel corso dei secoli. Tra le specie faunistiche originarie vi sono lepri, cervi, martore e lontre e, sulla costa atlantica, le foche. Le parole della geografia Fiordi / Fjords / Fiordos / Fjorde / Fiorduri / 峡湾 / المضايق Stretta rientranza della costa, a volte lunga anche decine di chilometri; corrisponde a un’antica valle glaciale che è stata invasa dal mare. Lavoriamo insieme Leggiamo la carta - Qual è l’unico confine territoriale dell’Irlanda?  - Qual è la vetta più elevata dell’Irlanda?   - Evidenzia sulla carta il Lough Derg.