NADIR VOLUME 2

Popolazione e città UNITÀ 5 - Regno Unito Un Paese densamente popolato Il Regno Unito ha una popolazione di oltre 65 milioni di abitanti, distribuita su una superficie inferiore a quella dell’Italia. La densità è elevata (271 ab/km2), soprattutto nelle zone del centro e del sud dell’Inghilterra, dove si trovano le grandi città industriali, mentre scarsamente popolate sono le zone del nord della Scozia, dell’Irlanda settentrionale e del Galles. La popolazione urbana supera l’82% del totale. Gli stranieri residenti sono quasi 5 milioni e mezzo. Le maggiori presenze sono quelle polacche, seguite dagli immigrati provenienti dalle ex colonie (specialmente India e Pakistan), dagli irlandesi e da persone provenienti dai Paesi dell’est europeo. Numerosi sono anche gli italiani. Lingue e religioni La lingua ufficiale del Regno Unito è l’inglese, la lingua che conta il maggior numero di parlanti in tutto il mondo. In Scozia, nel Galles e nell’Irlanda del Nord, dove vivono minoranze di origine celtica, si utilizzano anche idiomi antichi di quel ceppo. La religione prevalente è quella anglicana. Si tratta di una religione di Stato, la cui massima autorità è il monarca inglese. Sono presenti anche cattolici nell’Irlanda del Nord, presbiteriani in Scozia, metodisti, musulmani ed ebrei. Una tipica pipe band sfila per le strade di Edimburgo suonando le caratteristiche cornamuse scozzesi. Inglesi famosi La distribuzione della popolazione Lavoriamo insieme e le città A seguito della rivoluzione industriale, nel Regno Unito, e soprattutto in Inghilterra, si è assistito a un intenso processo di urbanizzazione: le città si sono ingrandite enormemente, fino a diventare delle metropoli. Dopo la Seconda guerra mondiale, per arrestare questo fenomeno, sono state create una trentina di new town (“città nuove”), costruite secondo criteri moderni, con molto verde, e progettate per non oltrepassare i 100 000 abitanti. Sorgono poco distanti dai centri industriali e consentono di raggiungere facilmente i posti di lavoro. Oggi le new town ospitano una popolazione complessiva di oltre 2 300 000 persone. Restano molte, comunque, le città inglesi che contano più di 100 000 abitanti. Lavoriamo insieme Leggiamo la carta - Quali grandi città del Regno Unito sorgono lungo le coste? - Quale città si trova nell'Irlanda del Nord? Londra è la capitale del Regno Unito. Sorge sul Tamigi, a 60 chilometri dal Mare del Nord; è un importante porto fluviale ed è la terza città più popolosa d’Europa, dopo Parigi e Mosca. Nel suo centro, la City, si trovano banche e uffici amministrativi, che ne fanno uno dei poli finanziari e commerciali più importanti del mondo. Manchester conobbe una grande espansione durante la rivoluzione industriale, perché la vicinanza di giacimenti di carbone e del porto di Liverpool favorì lo sviluppo dell’industria tessile. Oggi è una delle più importanti città industriali inglesi. Edimburgo è una città d’arte e universitaria, capoluogo politico e amministrativo della Scozia. Costruita su una serie di alture, è dominata dal Castle Rock, su cui sorge l’antico castello. Ospita un famoso festival internazionale dedicato al teatro. Oxford è, insieme a Cambridge, la più famosa città universitaria inglese. Dopo Londra, è il principale polo di interesse culturale e artistico del Paese, grazie alle sue biblioteche, alle chiese e ai college che risalgono al Medioevo.
Popolazione e città UNITÀ 5 - Regno Unito Un Paese densamente popolato Il Regno Unito ha una popolazione di oltre 65 milioni di abitanti, distribuita su una superficie inferiore a quella dell’Italia. La densità è elevata (271 ab/km2), soprattutto nelle zone del centro e del sud dell’Inghilterra, dove si trovano le grandi città industriali, mentre scarsamente popolate sono le zone del nord della Scozia, dell’Irlanda settentrionale e del Galles. La popolazione urbana supera l’82% del totale. Gli stranieri residenti sono quasi 5 milioni e mezzo. Le maggiori presenze sono quelle polacche, seguite dagli immigrati provenienti dalle ex colonie (specialmente India e Pakistan), dagli irlandesi e da persone provenienti dai Paesi dell’est europeo. Numerosi sono anche gli italiani.  Lingue e religioni  La lingua ufficiale del Regno Unito è l’inglese, la lingua che conta il maggior numero di parlanti in tutto il mondo. In Scozia, nel Galles e nell’Irlanda del Nord, dove vivono minoranze di origine celtica, si utilizzano anche idiomi antichi di quel ceppo. La religione prevalente è quella anglicana. Si tratta di una religione di Stato, la cui massima autorità è il monarca inglese. Sono presenti anche cattolici nell’Irlanda del Nord, presbiteriani in Scozia, metodisti, musulmani ed ebrei. Una tipica pipe band sfila per le strade di Edimburgo suonando le caratteristiche cornamuse scozzesi. Inglesi famosi La distribuzione della popolazione Lavoriamo insieme e le città A seguito della rivoluzione industriale, nel Regno Unito, e soprattutto in Inghilterra, si è assistito a un intenso processo di urbanizzazione: le città si sono ingrandite enormemente, fino a diventare delle metropoli. Dopo la Seconda guerra mondiale, per arrestare questo fenomeno, sono state create una trentina di new town (“città nuove”), costruite secondo criteri moderni, con molto verde, e progettate per non oltrepassare i 100 000 abitanti. Sorgono poco distanti dai centri industriali e consentono di raggiungere facilmente i posti di lavoro. Oggi le new town ospitano una popolazione complessiva di oltre 2 300 000 persone. Restano molte, comunque, le città inglesi che contano più di 100 000 abitanti. Lavoriamo insieme Leggiamo la carta - Quali grandi città del Regno Unito sorgono lungo le coste?  - Quale città si trova nell'Irlanda del Nord?  Londra è la capitale del Regno Unito. Sorge sul Tamigi, a 60 chilometri dal Mare del Nord; è un importante porto fluviale ed è la terza città più popolosa d’Europa, dopo Parigi e Mosca. Nel suo centro, la City, si trovano banche e uffici amministrativi, che ne fanno uno dei poli finanziari e commerciali più importanti del mondo. Manchester conobbe una grande espansione durante la rivoluzione industriale, perché la vicinanza di giacimenti di carbone e del porto di Liverpool favorì lo sviluppo dell’industria tessile. Oggi è una delle più importanti città industriali inglesi. Edimburgo è una città d’arte e universitaria, capoluogo politico e amministrativo della Scozia. Costruita su una serie di alture, è dominata dal Castle Rock, su cui sorge l’antico castello. Ospita un famoso festival internazionale dedicato al teatro. Oxford è, insieme a Cambridge, la più famosa città universitaria inglese. Dopo Londra, è il principale polo di interesse culturale e artistico del Paese, grazie alle sue biblioteche, alle chiese e ai college che risalgono al Medioevo.