NADIR LE REGIONI D'ITALIA

UNIT 11 Passato e presente Umbria Dall antichità al Medioevo Nel I millennio a.C. la regione era occupata dagli umbri, mentre a ovest del Tevere si stabilirono gli etruschi. Nel III secolo a.C. iniziò la conquista dei romani: sotto il loro dominio l Umbria divenne un importante regione di transito, poiché vi fu costruita una strada consolare, la via Flaminia, che attraverso Narni e Nocera raggiungeva Rimini e la costa adriatica. Durante il Medioevo sul territorio umbro si alternarono i goti, i longobardi e poi i franchi. Le parole della geografia Strada consolare / Roman roads / Calzada romana / Rrug romake / Drum consular / / L epoca dei comuni, il Risorgimento, il Novecento L epoca dei comuni fu caratterizzata da accese lotte tra le diverse città, che ebbero termine solo con l affermarsi di Perugia sugli altri comuni. In seguito, l Umbria entrò a far parte dello Stato pontificio. Nel Risorgimento l Umbria si liberò dal dominio della Chiesa e nel 1860 fu unita al Regno d Italia. Nel Novecento vennero definiti gli attuali confini regionali, con il passaggio al Lazio di Rieti e di tutta la zona della Sabina, prima comprese nella provincia di Perugia. I resti della Via Flaminia nel sito archeologico di Carsulae, nei pressi di Terni. Una delle arterie costruite dagli antichi romani per collegare Roma con le regioni lontane dell impero. Vengono dette consolari perché portano il nome dei magistrati che le hanno realizzate (in questo caso, il console Caio Flaminio). Perché l Umbria è conosciuta come la regione dei santi? L Umbria è conosciuta come la regione dei santi perché qui sono nati alcuni dei santi più famosi d Italia. Originario di Norcia era san Benedetto, il padre del monachesimo italiano. Nato nel 480 da una famiglia nobile, decise di dedicarsi alla vita religiosa, e si ritirò prima a Subiaco, nel Lazio, poi a Montecassino, dove fondò una famosa abbazia. Di Assisi erano Francesco e Chiara, vissuti nel XIII secolo. Figlio di un ricco mercante, Francesco si spogliò di tutti i suoi averi, per vivere in povertà, seguito in questo esempio da Chiara. Di Roccaporena era infine santa Rita, nata nel 1381. Dopo la morte del marito e dei figli, si ritirò in convento a Cascia, dove si dedicò alla preghiera e alla penitenza. Apoteosi di san Francesco, a resco del Maestro delle Vele nella basilica inferiore di Assisi. 76 Geo_v-REGIONI_10-11-12_066_087.indd 76 06/03/18 09:28
NADIR LE REGIONI D'ITALIA