NADIR LE REGIONI D'ITALIA

Economia e società Le regioni d Italia - Sicilia 19 Risorse e ostacoli allo sviluppo Terziario e comunicazioni La Sicilia dispone di grandi risorse economiche. Il suo sviluppo è stato però frenato soprattutto dalla criminalità organizzata, la mafia, che ha ostacolato il nascere delle imprese. L agricoltura è praticata su quasi tre quarti del territorio. Particolarmente fertili sono le pianure che si affacciano sullo Ionio e sul Tirreno, dove si coltivano in modo intensivo olivi, viti, ortaggi e agrumi: di questi ultimi la Sicilia è la maggiore produttrice nazionale. Nelle regioni dell interno, dove si pratica un agricoltura di tipo tradizionale, si produce soprattutto frumento, in particolare nella varietà del grano duro. Prodotti tipici della Sicilia sono i pistacchi e le mandorle, usati nell industria dolciaria. Importante è la produzione di vini, tra cui il marsala e il passito di Pantelleria. Nelle regioni dell interno è diffuso l allevamento di pecore e capre, mentre quello bovino è limitato per mancanza di foraggio. Per la quantità di pescato, la Sicilia è al secondo posto in Italia dopo il Veneto: i prodotti principali sono il pesce spada e il tonno. A Mazara del Vallo si trova una delle più grandi flotte di pescherecci del Mediterraneo. La presenza di miniere e di giacimenti petroliferi ha permesso lo sviluppo di un industria estrattiva e chimica. In passato si estraeva soprattutto zolfo. Dalla metà del secolo scorso, per via della concorrenza di altri Paesi, le solfatare sono state chiuse. L industria petrolifera, chimica e termoelettrica si è sviluppata dalla fine degli anni Cinquanta tra Gela, Siracusa e Augusta. Importanti sono anche le industrie meccaniche, alimentari e dei materiali da costruzione. In aumento è la produzione di energie alternative (centrali eoliche e fotovoltaiche). Nel terziario importanti sono le attività legate al commercio dei prodotti alimentari. Il turismo è in crescita, grazie alle bellezze artistiche, archeologiche e naturali. Le zone marine maggiormente attrezzate per il turismo estivo sono le isole, Taormina e la provincia di Messina. Le città più avanzate nel settore dei servizi sono Palermo e Catania. Le comunicazioni stradali sono sviluppate lungo la costa settentrionale e orientale, mentre molte zone dell interno sono poco servite. Le autostrade coprono 662 chilometri, un valore inferiore solo a quello del Piemonte e della Lombardia. La rete ferroviaria deve ancora essere migliorata. Il collegamento con la Penisola è garantito dai traghetti che attraversano lo Stretto di Messina, che però sono insufficienti rispetto alle esigenze del commercio. Numerosi sono i porti. Il traffico aereo è distribuito fra gli aeroporti di Palermo, Catania e Trapani. Le parole della geografia Solfatara / Solfatara / Solfatara / Shp rthim / Solfatar / / Miniera da cui si estrae lo zolfo. Lo Stretto di Messina, che separa la Sicilia dall Italia peninsulare, visto da Messina. 129 Geo_v-REGIONI_17-18-19-20_112_144.indd 129 06/03/18 09:39
NADIR LE REGIONI D'ITALIA