NADIR LE REGIONI D'ITALIA

Economia e società UNITÀ 10 - Marche Una buona qualità della vita La regione ha conosciuto un discreto sviluppo economico, basato soprattutto sul turismo e sulla nascita di piccole e medie imprese. La presenza di cittadine di dimensioni ridotte ha permesso lo sviluppo di un efficiente servizio pubblico, che rende le Marche una regione dalla buona qualità della vita. L’attività agricola ha conosciuto una fase di modernizzazione e oggi ha un numero minore di addetti che in passato. Sulle colline si coltivano grano (di cui le Marche sono tra le prime produttrici in Italia), barbabietole da zucchero, girasoli, olivi. Diffuse sono anche le viti, da cui si ricavano vini rinomati come il verdicchio e il rosso Conero. Nelle limitate pianure lungo la costa si coltivano mais, girasoli, ortaggi e alberi da frutta. Tra i prodotti tipici ci sono le olive ascolane e il tartufo di Acqualagna. Si allevano suini e ovini, anche se in quantità contenute. Rinomati sono però i formaggi e i salumi regionali. Importanti sono la pesca e la produzione di molluschi e crostacei. L’industria si è sviluppata soprattutto a partire dagli anni Settanta del secolo scorso. Numerose sono le piccole e medie imprese, che producono mobili, abbigliamento, elettrodomestici. Di rilievo sono le fabbriche di calzature, per le quali le Marche sono ai primi posti in Italia. Produzioni tradizionali sono quella degli strumenti musicali a Castelfidardo e della carta e filigrana a Fabriano. I complessi industriali più grandi sono concentrati lungo la costa, specie nella zona di Ancona. Si tratta di raffinerie, cantieri navali, industrie meccaniche. San Benedetto del Tronto è famosa per la conservazione del pesce: produce quasi il 40% del totale nazionale. Il turismo e i collegamentiNel terziario la voce più importante è il turismo, soprattutto estivo, distribuito sulla riviera adriatica. Rinomate località marittime sono Senigallia, Gabicce Mare, Numana, San Benedetto del Tronto. Tra le città d’arte e di cultura, Urbino e Camerino attirano turisti e studenti universitari. Pesaro e Fano offrono importanti appuntamenti internazionali di musica lirica, mentre il santuario di Loreto è meta di pellegrinaggi. Le vie di comunicazione stradali, autostradali e ferroviarie sono sviluppate soprattutto lungo la riviera adriatica. I collegamenti con l’interno e con la costa tirrenica, anche a causa del territorio collinare e montagnoso, sono più difficili. Numerosi sono i porti, tra cui quello di Ancona, principale centro di collegamento marittimo con la Penisola balcanica e la Grecia. Il traffico aereo può invece contare su un unico aeroporto a Falconara Marittima. Lavoriamo insieme Indica per quale aspetto economico sono conosciute le seguenti località marchigiane. 1. Fabriano: ........................................................................................................................ 2. Acqualagna: ................................................................................................................ 3. Ancona: ........................................................................................................................... 4. Urbino: ............................................................................................................................. Le parole della geografia Filigrana / Watermark / Filigrana / Ujëra / Filigran / 水印 / علامة مائية Marchio o disegno, impresso su certi tipi di carta, che si può vedere solo in controluce. È ottenuta attraverso una particolare lavorazione. Pescherecci attrezzati per la raccolta di molluschi a San Benedetto del Tronto.
Economia e società UNITÀ 10 - Marche Una buona qualità della vita La regione ha conosciuto un discreto sviluppo economico, basato soprattutto sul turismo e sulla nascita di piccole e medie imprese. La presenza di cittadine di dimensioni ridotte ha permesso lo sviluppo di un efficiente servizio pubblico, che rende le Marche una regione dalla buona qualità della vita. L’attività agricola ha conosciuto una fase di modernizzazione e oggi ha un numero minore di addetti che in passato. Sulle colline si coltivano grano (di cui le Marche sono tra le prime produttrici in Italia), barbabietole da zucchero, girasoli, olivi. Diffuse sono anche le viti, da cui si ricavano vini rinomati come il verdicchio e il rosso Conero. Nelle limitate pianure lungo la costa si coltivano mais, girasoli, ortaggi e alberi da frutta. Tra i prodotti tipici ci sono le olive ascolane e il tartufo di Acqualagna. Si allevano suini e ovini, anche se in quantità contenute. Rinomati sono però i formaggi e i salumi regionali. Importanti sono la pesca e la produzione di molluschi e crostacei. L’industria si è sviluppata soprattutto a partire dagli anni Settanta del secolo scorso. Numerose sono le piccole e medie imprese, che producono mobili, abbigliamento, elettrodomestici. Di rilievo sono le fabbriche di calzature, per le quali le Marche sono ai primi posti in Italia. Produzioni tradizionali sono quella degli strumenti musicali a Castelfidardo e della carta e filigrana a Fabriano. I complessi industriali più grandi sono concentrati lungo la costa, specie nella zona di Ancona. Si tratta di raffinerie, cantieri navali, industrie meccaniche. San Benedetto del Tronto è famosa per la conservazione del pesce: produce quasi il 40% del totale nazionale. Il turismo e i collegamentiNel terziario la voce più importante è il turismo, soprattutto estivo, distribuito sulla riviera adriatica. Rinomate località marittime sono Senigallia, Gabicce Mare, Numana, San Benedetto del Tronto. Tra le città d’arte e di cultura, Urbino e Camerino attirano turisti e studenti universitari. Pesaro e Fano offrono importanti appuntamenti internazionali di musica lirica, mentre il santuario di Loreto è meta di pellegrinaggi. Le vie di comunicazione stradali, autostradali e ferroviarie sono sviluppate soprattutto lungo la riviera adriatica. I collegamenti con l’interno e con la costa tirrenica, anche a causa del territorio collinare e montagnoso, sono più difficili. Numerosi sono i porti, tra cui quello di Ancona, principale centro di collegamento marittimo con la Penisola balcanica e la Grecia. Il traffico aereo può invece contare su un unico aeroporto a Falconara Marittima. Lavoriamo insieme Indica per quale aspetto economico sono conosciute le seguenti località marchigiane. 1. Fabriano: ........................................................................................................................ 2. Acqualagna: ................................................................................................................ 3. Ancona: ........................................................................................................................... 4. Urbino: ............................................................................................................................. Le parole della geografia Filigrana / Watermark / Filigrana / Ujëra / Filigran / 水印 / علامة مائية Marchio o disegno, impresso su certi tipi di carta, che si può vedere solo in controluce. È ottenuta attraverso una particolare lavorazione. Pescherecci attrezzati per la raccolta di molluschi a San Benedetto del Tronto.