NADIR LE REGIONI D'ITALIA

Passato e presente UNITÀ 9 - Toscana Dagli etruschi all'epoca dei comuni Popolata anticamente dagli etruschi, nel III secolo a.C. la regione fu occupata dai romani. Centro principale divenne Florentia. Nel Medioevo la regione subì le invasioni dei barbari, e conobbe poi il dominio dei longobardi e dei franchi. Nell’epoca dei comuni ebbe inizio un periodo di grande sviluppo culturale ed economico. Dall’età d’oro del Rinascimento al NovecentoDurante il Rinascimento Firenze divenne capitale dell’arte. Sotto la dinastia dei Medici quasi tutto il territorio dell’attuale Toscana fu controllato da un unico governo. La regione fu costituita prima in signoria, poi in granducato. Nel 1860 la Toscana fu unita al Regno d’Italia, di cui Firenze divenne capitale nel 1865. Nel 1966 Firenze fu colpita da una tremenda alluvione, che causò gravissimi danni al patrimonio artistico. Piazza dei Miracoli a Pisa in un’illustrazione del XIX secolo. Chi furono gli etruschi? La civiltà etrusca si sviluppò a partire dall’VIII secolo a.C. in Toscana e nell’alto Lazio. Di qui gli etruschi si spinsero poi a nord nell’attuale Emilia-Romagna e a sud verso la Campania. A loro è fatta risalire la fondazione di numerose città: Volterra, Populonia, Vetulonia, Chiusi, Cortona. Erano città autonome, ciascuna governata da un re-sacerdote, il lucumone. Gli etruschi realizzarono grandi opere di bonifica e si dedicarono alla lavorazione dei metalli. Una tomba nella necropoli di Populonia, uno dei resti più importanti della civiltà etrusca.
Passato e presente UNITÀ 9 - Toscana Dagli etruschi all'epoca dei comuni Popolata anticamente dagli etruschi, nel III secolo a.C. la regione fu occupata dai romani. Centro principale divenne Florentia. Nel Medioevo la regione subì le invasioni dei barbari, e conobbe poi il dominio dei longobardi e dei franchi. Nell’epoca dei comuni ebbe inizio un periodo di grande sviluppo culturale ed economico.  Dall’età d’oro del Rinascimento al NovecentoDurante il Rinascimento Firenze divenne capitale dell’arte. Sotto la dinastia dei Medici quasi tutto il territorio dell’attuale Toscana fu controllato da un unico governo. La regione fu costituita prima in signoria, poi in granducato. Nel 1860 la Toscana fu unita al Regno d’Italia, di cui Firenze divenne capitale nel 1865. Nel 1966 Firenze fu colpita da una tremenda alluvione, che causò gravissimi danni al patrimonio artistico. Piazza dei Miracoli a Pisa in un’illustrazione del XIX secolo. Chi furono gli etruschi? La civiltà etrusca si sviluppò a partire dall’VIII secolo a.C. in Toscana e nell’alto Lazio. Di qui gli etruschi si spinsero poi a nord nell’attuale Emilia-Romagna e a sud verso la Campania. A loro è fatta risalire la fondazione di numerose città: Volterra, Populonia, Vetulonia, Chiusi, Cortona. Erano città autonome, ciascuna governata da un re-sacerdote, il lucumone. Gli etruschi realizzarono grandi opere di bonifica e si dedicarono alla lavorazione dei metalli. Una tomba nella necropoli di Populonia, uno dei resti più importanti della civiltà etrusca.