TRENTINO-ALTO ADIGE

Esploriamo il territorio UNITÀ 4 - Trentino-Alto Adige Fissa i concetti Superficie: 13 606 km2 Percentuale della superficie nazionale: 4,5% Popolazione: 1 059 114 ab. (stima 2015) Densità: 78 ab./km2 Capoluogo: Trento (117 317 ab.) Occupati: 477 000 In cerca di occupazione: 27 000 Lavoriamo insieme Leggiamo la carta • Con quali Stati e regioni confina il Trentino- Alto Adige? • Quali sono le vette principali delle Dolomiti e che altezze raggiungono? • Individua sulla carta i passi più importanti della regione e circondali con un tratto di penna. Due zone distinte Il Trentino-Alto Adige è la regione più settentrionale dell’Italia. Il suo territorio è formato da due zone distinte: il Trentino, cioè l’area che circonda Trento, corrispondente all’antica Tridentum romana, e l’Alto Adige, che comprende le sorgenti e il primo tratto del corso del fiume Adige, e corrisponde alla provincia di Bolzano. Il territorio, montuoso e senza sbocchi sul mare, è occupato a nord dalle Alpi Atesine, distinte in Alpi Venoste, Breonie e Aurine, con cime superiori ai 3500 metri. I valichi di Resia, del Brennero e di Dobbiaco collegano Italia e Austria. A sud-ovest svettano le Alpi Retiche, tra cui dominano i gruppi dell’Ortles-Cevedale e dell’Adamello-Presanella. Qui si trova la cima più alta della regione, l’Ortles (3905 m). I passi dello Stelvio e del Tonale mettono in comunicazione il Trentino e la Lombardia. A est si innalzano le Dolomiti. Dalle tre valli principali - la valle dell’Adige, la Valsugana e la valle del Sarca - si diramano numerose valli secondarie, di origine glaciale. Tra queste ci sono le valli Venosta, Gardena, Pusteria, di Fassa, di Fiemme. Il principale fiume della regione è l’Adige. Vi sono poi il Brenta, il Sarca e il Chiese. Numerosi sono i laghi di origine glaciale; tra i più noti vi sono quelli di Carezza, di Caldonazzo, di Molveno e di Tovel. Al Trentino appartiene inoltre l’estremità settentrionale del Lago di Garda. Climi e ambientiIl clima è generalmente di tipo alpino, con inverni freddi e nevosi ed estati fresche. La temperatura è più mite nelle valli e in prossimità del Lago di Garda. In primavera soffia da nord un vento caldo e asciutto: il föhn. Gli ambienti naturali prevalenti sono i boschi, che coprono oltre metà del territorio. Si tratta in genere di foreste di conifere (abeti, larici e pini), mentre ad alta quota crescono arbusti di rododendro, erica e ginepro. Una panoramica della Valsugana, nei dintorni di Trento. Il fiume Adige nei pressi di Merano. Le Dolomiti e il ghiacciaio della Marmolada. Autostrade per il passo del Brennero, al confine con l’Austria.
Esploriamo il territorio UNITÀ 4 - Trentino-Alto Adige Fissa i concetti Superficie: 13 606 km2 Percentuale della superficie nazionale: 4,5% Popolazione: 1 059 114 ab. (stima 2015) Densità: 78 ab./km2 Capoluogo: Trento (117 317 ab.) Occupati: 477 000 In cerca di occupazione: 27 000 Lavoriamo insieme Leggiamo la carta • Con quali Stati e regioni confina il Trentino- Alto Adige? • Quali sono le vette principali delle Dolomiti e che altezze raggiungono? • Individua sulla carta i passi più importanti della regione e circondali con un tratto di penna. Due zone distinte Il Trentino-Alto Adige è la regione più settentrionale dell’Italia. Il suo territorio è formato da due zone distinte: il Trentino, cioè l’area che circonda Trento, corrispondente all’antica Tridentum romana, e l’Alto Adige, che comprende le sorgenti e il primo tratto del corso del fiume Adige, e corrisponde alla provincia di Bolzano. Il territorio, montuoso e senza sbocchi sul mare, è occupato a nord dalle Alpi Atesine, distinte in Alpi Venoste, Breonie e Aurine, con cime superiori ai 3500 metri. I valichi di Resia, del Brennero e di Dobbiaco collegano Italia e Austria. A sud-ovest svettano le Alpi Retiche, tra cui dominano i gruppi dell’Ortles-Cevedale e dell’Adamello-Presanella. Qui si trova la cima più alta della regione, l’Ortles (3905 m). I passi dello Stelvio e del Tonale mettono in comunicazione il Trentino e la Lombardia. A est si innalzano le Dolomiti. Dalle tre valli principali - la valle dell’Adige, la Valsugana e la valle del Sarca - si diramano numerose valli secondarie, di origine glaciale. Tra queste ci sono le valli Venosta, Gardena, Pusteria, di Fassa, di Fiemme. Il principale fiume della regione è l’Adige. Vi sono poi il Brenta, il Sarca e il Chiese. Numerosi sono i laghi di origine glaciale; tra i più noti vi sono quelli di Carezza, di Caldonazzo, di Molveno e di Tovel. Al Trentino appartiene inoltre l’estremità settentrionale del Lago di Garda. Climi e ambientiIl clima è generalmente di tipo alpino, con inverni freddi e nevosi ed estati fresche. La temperatura è più mite nelle valli e in prossimità del Lago di Garda. In primavera soffia da nord un vento caldo e asciutto: il föhn. Gli ambienti naturali prevalenti sono i boschi, che coprono oltre metà del territorio. Si tratta in genere di foreste di conifere (abeti, larici e pini), mentre ad alta quota crescono arbusti di rododendro, erica e ginepro. Una panoramica della Valsugana, nei dintorni di Trento. Il fiume Adige nei pressi di Merano. Le Dolomiti e il ghiacciaio della Marmolada. Autostrade per il passo del Brennero, al confine con l’Austria.