Vedere la geografia Le fotografie aeree

Vedere la geografia Le fotografie aeree L impressione delle tre dimensioni Vedere le cose dall alto permette di avere un punto di vista privilegiato, che ci aiuta a riconoscere oggetti distanti tra loro e spesso non visibili da altri punti di osservazione. La vista aerea è anche la più geometrica , nel senso che è quella che rispetta meglio le dimensioni e le proporzioni di ciò che rappresenta. I cartografi, ossia coloro che disegnano le carte geografiche, si servono moltissimo delle fotografie aeree, purché esse siano eseguite in modo tale che il piano della fotocamera sia il più parallelo possibile alla superficie della Terra: la disposizione degli oggetti rappresentati nelle foto (case, campi, corsi d acqua ecc.) sarà, con tale sistema, molto simile a quella reale. Le prime fotografie aeree furono scattate durante la seconda metà dell Ottocento da una mongolfiera, ma l impulso maggiore a questo sistema di rilevamenti si ebbe durante le guerre mondiali, per ovvi scopi militari (indagini sugli spostamenti di truppe, sugli armamenti e sul tipo di difese approntate dal nemico). Nel 1950 gli Stati Uniti e l allora Unione Sovietica produssero aerei spia in grado di arrivare ad altezze stratosferiche, ma l abbattimento di alcuni di essi convinse le potenze militari a sfruttare, per gli scopi di sorveglianza e spionaggio, i satelliti artificiali, dotati di sofisticatissime apparecchiature di ripresa delle immagini. Le fotografie aeree che seguono ci fanno apprezzare in modo straodinario l effetto delle modificazioni del territorio provocate dalla natura ( 1 e 2 ) e dall ingegno e dal lavoro dell uomo ( 3 e 4 ). 36 v1_unità0_012_045.indd 36 05/03/18 14:59

Vedere la geografia Le fotografie aeree