I mari d’Italia

UNIT 5 I mari d Italia Il Mediterraneo Effetti dell erosione I mari italiani I quattro mari che bagnano la Penisola italiana fanno parte del Mediterraneo e sono: il Mare Adriatico, il Mar Ionio, il Mar Tirreno e il Mar Ligure. (1) Il Mare Adriatico si trova ad est dell Italia. profondo mediamente 200 metri e raggiunge la massima profondità, circa 1210 metri, al largo della Puglia. anche il più pescoso dei mari italiani, perché il pesce abbonda dove i fondali sono poco profondi e dove sfociano molti corsi d acqua. Il restringimento del Canale d Otranto segna il passaggio dal Mare Adriatico al Mar Ionio, che si estende a sud della Penisola fino alla Sicilia orientale. il mare più profondo (profondità massima 4020 metri). Superato lo Stretto di Messina troviamo il Mar Tirreno, delimitato dalla costa settentrionale della Sicilia, dalla Sardegna, dalla Corsica e dalla costa occidentale della Penisola. il bacino più esteso ed è abbastanza profondo (profondità massima 3760 metri). Poco a nord dell Arcipelago toscano, fra la costa settentrionale della Corsica e quella della Liguria, si estende il Mar Ligure. un mare non molto ampio, ma profondo (profondità massima 2680 metri). (2) Le parole della geografia Erosione / Erosion / Erosi n / Erozion / Eroziune / / Azione fisica disgregatrice e asportatrice delle parti superficiali del terreno causata dagli agenti atmosferici, dalle acque e dai ghiacciai. Tentativi di difesa contro l erosione 1 In questo tratto della costa laziale la spiaggia è ormai scomparsa e l erosione minaccia da vicino la strada. Fissa i concetti 1. I quattro mari che bagnano la Penisola italiana sono: il Mare Adriatico, il Mar Ionio, il Mar Tirreno e il Mar Ligure. 2. Il Mare Adriatico bagna l est della Penisola; a sud dell Adriatico, fino alla Sicilia orientale, si trova il Mar Ionio; il Mar Tirreno è delimitato dal nord della Sicilia, dalla costa orientale della Sardegna e della Corsica e dalla costa occidentale della Penisola; il Mar Ligure bagna la Liguria e le coste a nord della Toscana e della Corsica. 3. I 7400 chilometri di coste italiane sono di diverso tipo: basse e sabbiose, alte e rocciose, basse e paludose. 4. Le coste sono esposte all erosione, dovuta a cause naturali ma più spesso alle attività costruttive dell uomo. 2 In mare sono state costruite delle barriere frangi utti. 3 A difesa della strada sono stati posti grossi massi e blocchi di cemento. 166 v1_unità5_154_179.indd 166 05/03/18 15:21

I mari d’Italia