NADIR VOLUME 1

5 Il mare più inquinato del mondo Inquinamento chimico L inquinamento chimico del mare è causato dagli scarichi industriali e dai numerosi insetticidi e pesticidi utilizzati in agricoltura e trasportati dalle acque dei fiumi nel mare. Ad essi si aggiungono i detersivi e i fertilizzanti contenenti, fra l altro, fosfati e nitrati. Questi ultimi sono tra i responsabili del fenomeno dell eutro zzazione. Fosforo, azoto, potassio e altre sostanze costituiscono, infatti, un ottimo nutrimento per le alghe. Queste si sviluppano in modo eccessivo e tolgono spazio ad altre forme di vita presenti nel mare. Le alghe danneggiano l ambiente marino anche quando muoiono, perché la loro decomposizione elimina l ossigeno necessario alla fauna marina. L eutrofizzazione si verifica in modo particolare nel Mare Adriatico, dove procura gravi danni alla pesca e al turismo. Le parole della geografia Eutrofizzazione / Eutrophication / Eutrofizaci n / Eutrofikim / Eutrofizare / / Alla lettera, il termine significa buon nutrimento (dal greco eu = bene e trofé = nutrimento). Indica il fenomeno dell eccessivo sviluppo delle alghe e altri organismi acquatici per l anomala presenza nelle acque marine di sostanze come l anidride carbonica, i fosfati e i nitrati, di cui questi organismi si nutrono. Inquinamento da petrolio Ogni anno le petroliere che solcano il Mediterraneo trasportano circa 350 milioni di tonnellate di petrolio greggio, molte migliaia delle quali vanno a finire in mare a causa di incidenti e del lavaggio delle cisterne delle petroliere. Un imprecisata quantità di petrolio viene accidentalmente versata nell acqua dalle ra nerie rivierasche o dai pozzi petroliferi sottomarini. Questo inquinamento è estremamente dannoso per la fauna e la ora del mare. Tracce di petrolio sulla spiaggia. Geoinrete Quali iniziative è necessario prendere per ridurre l inquinamento del mare? Fai una ricerca su Internet sui siti che propongono dei rimedi per limitare i danni all ambiente marino. Quali sono le altre minacce alla salute del Mediterraneo? Anche le moderne tecniche di pesca, con l uso delle reti a strascico, stanno devastando i fondali marini e rischiano di distruggere la già scarsa fauna del Mediterraneo. Per evitare danni maggiori, è necessario ricorrere a sospensioni della pesca e alla proibizione dell uso delle reti a strascico. Il futuro del Mediterraneo è legato al rispetto dell ambiente marino da parte di tutti gli abitanti dell area costiera. Per questo gli Stati mediterranei si sono impegnati a realizzare aree marine protette, a lottare contro la speculazione edilizia e a installare nuovi depuratori. In Italia, negli ultimi anni, sono state istituite venti aree marine protette. Il problema però rimane grave: riusciremo a salvare il nostro mare? 164 v1_unità5_154_179.indd 164 05/03/18 15:21

NADIR VOLUME 1