L’attività umana sulle coste del Mediterraneo

UNIT 5 L attività umana sulle coste del Mediterraneo L agricoltura Per le caratteristiche favorevoli del clima e del mare il bacino del Mediterraneo è stato popolato sin dai tempi più antichi. Lungo le sue coste nacquero le più importanti civiltà europee: la civiltà greca e quella romana, che hanno lasciato importanti tracce giunte fino a noi. (1) Il grano, insieme con la vite e l olivo, ha segnato la storia dell agricoltura di una vasta area intorno al Mediterraneo. Ancora oggi è coltivato soprattutto nelle regioni meridionali, dove le scarse precipitazioni consentono la crescita del grano duro, ottimo per la produzione della pasta. La pasta è alla base della cosiddetta dieta mediterranea, considerata leggera e salutare. (2) La cucina tipica dei Paesi mediterranei ha come cibi fondamentali la pasta o la pizza, l olio d oliva, il pesce o le carni bianche (coniglio o pollo) e infine verdura e frutta abbondanti. Anche il riso è un alimento diffuso nella zona: i piatti tipici sono la paella spagnola, il risotto alla pescatora napoletano e la tiella pugliese (preparata con riso, patate e frutti di mare). I cereali (grano, orzo, avena, ecc.) sono la coltivazione che occupa più superficie in Italia: oltre 3 milioni di ettari. Fissa i concetti 1. Il clima favorevole consentì la nascita e lo sviluppo nel bacino del Mediterraneo di importanti civiltà come quelle greca e romana. 2. Vite, olive, grano, pesce, carni bianche, frutta e verdura, hanno caratterizzato l agricoltura e l alimentazione delle coste mediterranee, individuando la dieta mediterranea, considerata leggera e salutare. 3. Gran parte della popolazione della regione mediterranea vive nelle pianure costiere, dove il clima e il mare hanno consentito lo sviluppo di intensi traffici commerciali . 4. La presenza di porti, facilitando la movimentazione delle merci, ha favorito la nascita di industrie lungo i litorali. 159 v1_unità5_154_179.indd 159 05/03/18 15:21

L’attività umana sulle coste del Mediterraneo