NADIR VOLUME 1

Il Mediterraneo 5 La vegetazione mediterranea Il clima mediterraneo, mite durante l inverno, permette la crescita di una vegetazione che non ha bisogno di privarsi delle foglie nella stagione fredda e si adatta alla siccità estiva. Il massimo sviluppo della vegetazione spontanea coincide con la primavera e dà origine alla cosiddetta macchia mediterranea. Si tratta di un bosco composto di arbusti sempreverdi, di alberi bassi come l olivo, il leccio, l alloro, il ginepro, e di numerose piante aromatiche come la lavanda, il rosmarino, la salvia. Altri alberi caratteristici del paesaggio mediterraneo sono gli agrumi, il fico, il mandorlo, la quercia da sughero, il cedro e il pino marittimo. I boschi con questo tipo di vegetazione occupano attualmente aree molto ristrette e in genere si alternano con prati. Le parole della geografia Golfo / Gulf / Golfo / Gji / Golf / / Le acque di ciascun bacino prendono nomi diversi: Mar delle Baleari, Mar di Sardegna, Mar Ligure e Mar Tirreno a ovest dell Italia; Mar Adriatico, Mar Ionio, Mar Egeo e Mar di Levante a est. Le coste europee del Mediterraneo sono molto articolate per il susseguirsi di golfi e di penisole. Lunghi tratti alti e rocciosi si alternano a litorali bassi e sabbiosi. (3) Il clima mediterraneo Tutte le regioni bagnate dal Mar Mediterraneo traggono benefici dal fatto che questa grande massa d acqua costituisce una riserva di calore, che viene rilasciato gradualmente. Così gli inverni sono miti. (4) Le precipitazioni sono abbondanti tra la fine dell autunno e l inizio dell inverno, ma la loro media annua non supera i 1000 millimetri. Le estati sono calde e secche, con una temperatura media del mese più caldo intorno ai 22-28 gradi. Questo tipo di clima si estende anche alla fascia costiera bagnata dal Mar Nero. Rientranza più o meno vasta e profonda del mare verso l interno della terraferma. Fissa i concetti 1. Il termine Mar Mediterraneo significa mare circondato da terre. 2. Al centro del Mar Mediterraneo c è la Penisola italiana, che lo divide in due grandi bacini, uno occidentale e l altro orientale. 3. Le coste europee del Mediterraneo sono molto articolate per il susseguirsi di golfi e di penisole: lunghi tratti alti e rocciosi si alternano a litorali bassi e sabbiosi. 4. Le regioni bagnate dal Mar Mediterraneo hanno un inverno mite perché questa grande massa d acqua costituisce una riserva di calore, che viene emanato gradualmente. 157 v1_unità5_154_179.indd 157 05/03/18 15:21

NADIR VOLUME 1