NADIR VOLUME 1

Il territorio europeo In Europa possiamo individuare due grandi regioni idrografiche: la prima comprende tutti i fiumi occidentali e settentrionali che sfociano nell Oceano Atlantico, nel Mar Baltico e nel Mar Glaciale Artico; la seconda comprende i fiumi meridionali e orientali che si gettano nel Mar Mediterraneo, nel Mar Nero e nel Mar Caspio. (2) La Senna a Parigi, nei dintorni della Torre Ei el. 3 I principali umi A partire da ovest, lungo i litorali bagnati dall Oceano Atlantico, incontriamo le foci del Tago, del Duero, della Garonna, della Loira e della Senna. Procedendo verso est troviamo i fiumi che sfociano nel Mare del Nord come la Mosa, il Reno e l Elba. Nel Mar Baltico si gettano l Oder, la Vistola e la Dvina Occidentale. I fiumi Onega, Dvina Settentrionale e Peciora sboccano nel Mar Glaciale Artico, ma nei pressi della foce il loro corso è bloccato dai ghiacci da novembre a maggio, a causa delle temperature molto basse. I fiumi che s immettono nel Mediterraneo non sono molto lunghi, per la vicinanza dei monti alle coste: i più importanti sono l Ebro, il Rodano e il Po. Hanno invece una notevole lunghezza il Danubio, il Dnestr, il Dnepr e il Don, che sfociano nel Mar Nero; il Volga e l Ural che si gettano nel Mar Caspio. Quasi tutti i grandi fiumi europei sono navigabili per buona parte del loro corso, perché hanno un regime regolare. Inoltre, nel corso dei secoli, sono stati costruiti molti canali artificiali (idrovie) per consentire una migliore navigazione all interno del continente. La rete di canali navigabili è particolarmente e ciente nell Europa centrale. 119 v1_unità3_096_129.indd 119 05/03/18 15:12

NADIR VOLUME 1