NADIR VOLUME 1

3 Le pianure d Europa Le pianure dell Europa sud-occidentale Nell Europa occidentale e meridionale le pianure sono prevalentemente di origine alluvionale. (3) Le più vaste sono: il Bassopiano Francese, che occupa la parte occidentale e settentrionale della Francia; la Pianura Padana in Italia; la Pianura Ungherese (chiamata anche puszta) fra le Alpi Orientali e i Carpazi; la pianura della Valacchia fra i Carpazi e i Balcani. (4) Inoltre, lungo le coste settentrionali del Mar Caspio, si estende una grande area pianeggiante detta Depressione Caspica perché si trova sotto il livello del mare (il mar Caspio è a 28 metri). (5) Fissa i concetti 1. La parte nord-orientale del continente europeo è occupata da una vasta area pianeggiante, a forma di ventaglio. 2. Quest area comprende il Bassopiano Germanico e il Bassopiano Sarmatico, che sono le terre più antiche del nostro continente, essendo territori erosi dai grandi ghiacciai che li ricoprivano nell era quaternaria. 3. Nell Europa occidentale e meridionale le pianure sono prevalentemente di origine alluvionale. 4. Le pianure più vaste dell Europa occidentale sono il Bassopiano Francese, la Pianura Padana, la Pianura Ungherese, la Valacchia (tra i Carpazi e i Balcani). 5. Lungo la parte settentrionale del Mar Caspio vi è la Depressione Caspica, una vasta pianura così chiamata perché si trova sotto il livello del mare. Il paesaggio delle zone pianeggianti Nelle pianure nord-orientali dell Europa si estendono le praterie, cioè terreni erbosi molto vasti. Questo tipo di paesaggio prevale là dove le precipitazioni sono troppo scarse per consentire la presenza di boschi, ma su cienti per evitare la formazione di deserti. La vegetazione è costituita prevalentemente da piante erbacee e da graminacee. Nelle praterie sono allevati i bovini e vengono coltivati il frumento e altri cereali. Il grano cresce abbondante soprattutto in Ucraina, dove lo strato superiore delle cosiddette terre nere è molto fertile perché ricco di materiale organico. Nelle pianure occidentali, in prossimità dell Oceano Atlantico, ci sono boschi di latifoglie, costituiti da piante d alto fusto come faggi, querce, frassini, pioppi, betulle, castagni e da un fitto sottobosco. Un tempo questi boschi erano assai di usi, ma oggi sono sempre più rari: le condizioni ambientali favorevoli agli insediamenti umani ne hanno provocato la graduale eliminazione per fare posto alle coltivazioni, alle città, alle vie di comunicazione e alle industrie. Il paesaggio di pianura è dunque il più trasformato dall intervento umano. Una zona pianeggiante nei dintorni di Fussen, in Baviera (Germania). 112 v1_unità3_096_129.indd 112 05/03/18 15:12

NADIR VOLUME 1