Il continente europeo

Il continente europeo UNITÀ 3 - Il territorio europeo L’Europa è un continente Osservando il planisfero (A), notiamo che l’Europa appare come una penisola dell’Asia e che fra i due continenti non ci sono importanti ostacoli naturali, come oceani o grandi deserti. L’Europa è separata a est dall’Asia solo da una catena montuosa facilmente superabile, i Monti Urali, e da un fiume, l’Ural. (1) Non c’è quindi un motivo naturale per dare alle due terre un nome diverso. Ma allora che cosa permette di distinguere l’Europa dall’Asia? La differenza tra i due continenti è culturale, nasce cioè dalla storia degli uomini e dal loro modo di vedere il mondo. (2) La storia e la cultura dell’Europa affondano le radici in quattro importanti civiltà: la civiltà greca, la civiltà romana, il cristianesimo e la civiltà germanica. Dunque l’Europa non è un vero continente dal punto di vista fisico, ma può essere considerata tale per ragioni storiche e culturali. (3) La città vecchia di Nauplia, in Grecia, si trova per la maggior parte su una penisola che si estende nel Mar Egeo. Lavoriamo insieme A. Un planisfero Contorna, con un pennarello rosso, la “penisola” europea. Tratteggia, con un pennarello nero, i Monti Urali. Fissa i concetti 1. L’Europa è praticamente una penisola dell’Asia, separata da quest’ultima solo da una bassa catena montuosa (gli Urali) e da un fiume (l’Ural). 2. La differenza tra i due continenti è culturale, nasce cioè dalla storia degli uomini e dal loro modo di vedere il mondo. 3. L’Europa non è un vero continente dal punto di vista fisico, ma può essere considerata tale per ragioni storiche e culturali. Le parole della geografia Penisola / Peninsula / Península / Gadishull / Peninsulă / 半岛 / شبه جزيرة È un territorio che si allunga nel mare, unito da una parte alla terraferma e circondato dalle acque dalle altre parti. Il termine “Europa” Il termine “Europa” venne probabilmente usato per la prima volta dallo storico greco Erodoto, che lo ricavò da erebu (tramonto, occidente) in opposizione ad Asia (derivato da asu, levante, oriente). Secondo un’altra ipotesi, invece, il termine deriverebbe da europòs, che significa largo, esteso. Il termine però è presente anche nella mitologia greca, che lo fa corrispondere a quella parte di mondo dove venne portata Europa, una bellissima fanciulla (figlia di Agènore, re della Fenicia) rapita da Zeus trasformatosi in toro. Per gli antichi, dunque, l’Europa costituiva una delle due parti del mondo, l’Occidente, in contrapposizione a un’altra, l’Oriente, l’Asia.
Il continente europeo UNITÀ 3 - Il territorio europeo L’Europa è un continente Osservando il planisfero (A), notiamo che l’Europa appare come una penisola dell’Asia e che fra i due continenti non ci sono importanti ostacoli naturali, come oceani o grandi deserti. L’Europa è separata a est dall’Asia solo da una catena montuosa facilmente superabile, i Monti Urali, e da un fiume, l’Ural. (1) Non c’è quindi un motivo naturale per dare alle due terre un nome diverso. Ma allora che cosa permette di distinguere l’Europa dall’Asia? La differenza tra i due continenti è culturale, nasce cioè dalla storia degli uomini e dal loro modo di vedere il mondo. (2) La storia e la cultura dell’Europa affondano le radici in quattro importanti civiltà: la civiltà greca, la civiltà romana, il cristianesimo e la civiltà germanica. Dunque l’Europa non è un vero continente dal punto di vista fisico, ma può essere considerata tale per ragioni storiche e culturali. (3) La città vecchia di Nauplia, in Grecia, si trova per la maggior parte su una penisola che si estende nel Mar Egeo. Lavoriamo insieme A. Un planisfero Contorna, con un pennarello rosso, la “penisola” europea. Tratteggia, con un pennarello nero, i Monti Urali. Fissa i concetti 1. L’Europa è praticamente una penisola dell’Asia, separata da quest’ultima solo da una bassa catena montuosa (gli Urali) e da un fiume (l’Ural). 2. La differenza tra i due continenti è culturale, nasce cioè dalla storia degli uomini e dal loro modo di vedere il mondo. 3. L’Europa non è un vero continente dal punto di vista fisico, ma può essere considerata tale per ragioni storiche e culturali. Le parole della geografia Penisola / Peninsula / Península / Gadishull / Peninsulă / 半岛 / شبه جزيرة È un territorio che si allunga nel mare, unito da una parte alla terraferma e circondato dalle acque dalle altre parti. Il termine “Europa” Il termine “Europa” venne probabilmente usato per la prima volta dallo storico greco Erodoto, che lo ricavò da erebu (tramonto, occidente) in opposizione ad Asia (derivato da asu, levante, oriente). Secondo un’altra ipotesi, invece, il termine deriverebbe da europòs, che significa largo, esteso. Il termine però è presente anche nella mitologia greca, che lo fa corrispondere a quella parte di mondo dove venne portata Europa, una bellissima fanciulla (figlia di Agènore, re della Fenicia) rapita da Zeus trasformatosi in toro. Per gli antichi, dunque, l’Europa costituiva una delle due parti del mondo, l’Occidente, in contrapposizione a un’altra, l’Oriente, l’Asia.