2. L’uomo e la Terra

Uno sguardo d’insieme UNITÀ 2 L’uomo e la Terra 1 L’acqua che cade sulla Terra scorre sulla superficie e forma laghi e fiumi, evapora proseguendo nel ciclo dell’acqua, va sottoterra e forma le falde acquifere. 2 L’acqua piovana provoca l’erosione delle rocce calcaree, entrando in profondità e creando intrecci di gallerie e grotte sotterranee: nascono così i fiumi carsici. 3 Le falde acquifere possono inquinarsi a causa delle precipitazioni che portano a terra le sostanze inquinanti presenti nell’aria, o a causa delle acque di rifiuto urbano, industriale o delle acque utilizzate in agricoltura contaminate da fertilizzanti e pesticidi che vengono assorbite dal terreno. 4 Le pianure sono aree che non superano i 300 m sul livello del mare e possono essere alluvionali, da erosione, di sollevamento o vulcaniche. Le pianure sono luoghi favorevoli agli insediamenti umani per l’agricoltura e per la facilità di creare centri urbani. 5 Le colline sono rilievi che non superano i 600 m sul livello del mare. Le colline possono essere abitate perché al riparo dalle piene dei fiumi e più difendibili. 6 Le montagne sono rilievi che superano i 600 m sul livello del mare. Si sono formate dal corrugamento della crosta terrestre, dall’accumulo sul fondo del mare di rocce e sabbia, dalla lava fuoriuscita dai vulcani.
Uno sguardo d’insieme UNITÀ 2 L’uomo e la Terra 1 L’acqua che cade sulla Terra scorre sulla superficie e forma laghi e fiumi, evapora proseguendo nel ciclo dell’acqua, va sottoterra e forma le falde acquifere. 2 L’acqua piovana provoca l’erosione delle rocce calcaree, entrando in profondità e creando intrecci di gallerie e grotte sotterranee: nascono così i fiumi carsici. 3 Le falde acquifere possono inquinarsi a causa delle precipitazioni che portano a terra le sostanze inquinanti presenti nell’aria, o a causa delle acque di rifiuto urbano, industriale o delle acque utilizzate in agricoltura contaminate da fertilizzanti e pesticidi che vengono assorbite dal terreno. 4 Le pianure sono aree che non superano i 300 m sul livello del mare e possono essere alluvionali, da erosione, di sollevamento o vulcaniche. Le pianure sono luoghi favorevoli agli insediamenti umani per l’agricoltura e per la facilità di creare centri urbani. 5 Le colline sono rilievi che non superano i 600 m sul livello del mare. Le colline possono essere abitate perché al riparo dalle piene dei fiumi e più difendibili. 6 Le montagne sono rilievi che superano i 600 m sul livello del mare. Si sono formate dal corrugamento della crosta terrestre, dall’accumulo sul fondo del mare di rocce e sabbia, dalla lava fuoriuscita dai vulcani.