Molti tipi di clima sulla Terra

Molti tipi di clima sulla Terra UNITÀ 1 - L’uomo e il mare I fattori che determinano il clima Il clima varia da zona a zona. Questo cambiamento è determinato soprattutto dalle seguenti cause: • la latitudine, cioè la distanza dall’Equatore. Più ci troviamo vicino all’Equatore, più fa caldo, perché in questa zona i raggi del Sole cadono perpendicolarmente (formano cioè un angolo di 90 gradi). Di conseguenza le zone più fredde della Terra sono quelle più lontane dall’Equatore: il Polo nord e il Polo sud; (1) • l’altitudine sul livello del mare. Questo accade perché l’atmosfera, alle basse altitudini, contiene una maggiore quantità di gas: è più densa e perciò trattiene maggiormente il calore dei raggi solari. Nelle zone di montagna, invece, l’aria è più rarefatta e quindi il calore si disperde più facilmente; (2) • la presenza di grandi masse d’acqua. Queste trattengono a lungo il calore del Sole e, dopo averlo immagazzinato durante l’estate, lo restituiscono lentamente nel corso dell’inverno. Perciò le zone che si trovano vicino al mare o ai grandi laghi hanno un clima più mite rispetto alle zone interne; (3) • le correnti marine, masse d’acqua che si spostano all’interno dei mari e degli oceani, percorrendo anche migliaia di chilometri. Può succedere perciò che correnti provenienti da regioni calde raggiungano delle regioni fredde, rendendo il loro clima più mite, o viceversa. (4) Le cause del cambiamento del clima 1 Latitudine: distanza dall’Equatore. 2 Correnti marine: spostamenti da regioni calde a regioni fredde, che mitigano il clima, o viceversa. 3 Altitudine: rispetto al livello del mare. 4 Grandi masse d’acqua: in estate accumulano il calore, in inverno lo rilasciano. Lavoriamo insieme Sono elencate, di seguito, alcune località italiane con indicata la loro altitudine al livello del mare. Scrivi vicino se, secondo te, godono di un clima fresco o mite. 1. Cortina d’Ampezzo (1224 m) 2. Olbia (10 m) 3. Peschiera sul Garda (68 m) 4. Aosta (583 m) 5. Palermo (14 m) Clima polare artico. Clima temperato boreale. Clima mediterraneo. Clima tropicale torrido. Fissa i concetti 1. Vicino all’Equatore fa più caldo perché i raggi del Sole cadono perpendicolarmente: la distanza dall’Equatore si chiama latitudine. 2. A livello del mare l’atmosfera è spessa e trattiene il calore del Sole, in montagna è meno spessa e il calore si disperde rapidamente. 3. Vicino al mare e ai laghi il clima è più mite perché le grandi masse d’acqua accumulano il calore durante l’estate e lo rilasciano d’inverno. 4. Correnti calde marine possono rendere più mite il clima di regioni fredde, o viceversa. Le parole della geografia Rarefatto / Rarefied / Enrarecido / I rrallë / Rarefiat / 稀有 / نادر Che ha una densità ridotta. Aggettivo riferito soprattutto all’aria e ad altri gas.
Molti tipi di clima sulla Terra UNITÀ 1 - L’uomo e il mare I fattori che determinano il clima Il clima varia da zona a zona. Questo cambiamento è determinato soprattutto dalle seguenti cause: • la latitudine, cioè la distanza dall’Equatore. Più ci troviamo vicino all’Equatore, più fa caldo, perché in questa zona i raggi del Sole cadono perpendicolarmente (formano cioè un angolo di 90 gradi). Di conseguenza le zone più fredde della Terra sono quelle più lontane dall’Equatore: il Polo nord e il Polo sud; (1) • l’altitudine sul livello del mare. Questo accade perché l’atmosfera, alle basse altitudini, contiene una maggiore quantità di gas: è più densa e perciò trattiene maggiormente il calore dei raggi solari. Nelle zone di montagna, invece, l’aria è più rarefatta e quindi il calore si disperde più facilmente; (2) • la presenza di grandi masse d’acqua. Queste trattengono a lungo il calore del Sole e, dopo averlo immagazzinato durante l’estate, lo restituiscono lentamente nel corso dell’inverno. Perciò le zone che si trovano vicino al mare o ai grandi laghi hanno un clima più mite rispetto alle zone interne; (3) • le correnti marine, masse d’acqua che si spostano all’interno dei mari e degli oceani, percorrendo anche migliaia di chilometri. Può succedere perciò che correnti provenienti da regioni calde raggiungano delle regioni fredde, rendendo il loro clima più mite, o viceversa. (4) Le cause del cambiamento del clima 1 Latitudine: distanza dall’Equatore. 2 Correnti marine: spostamenti da regioni calde a regioni fredde, che mitigano il clima, o viceversa. 3 Altitudine: rispetto al livello del mare. 4 Grandi masse d’acqua: in estate accumulano il calore, in inverno lo rilasciano. Lavoriamo insieme Sono elencate, di seguito, alcune località italiane con indicata la loro altitudine al livello del mare. Scrivi vicino se, secondo te, godono di un clima fresco o mite. 1. Cortina d’Ampezzo (1224 m)  2. Olbia (10 m)  3. Peschiera sul Garda (68 m)  4. Aosta (583 m)  5. Palermo (14 m)  Clima polare artico. Clima temperato boreale. Clima mediterraneo. Clima tropicale torrido. Fissa i concetti 1. Vicino all’Equatore fa più caldo perché i raggi del Sole cadono perpendicolarmente: la distanza dall’Equatore si chiama latitudine. 2. A livello del mare l’atmosfera è spessa e trattiene il calore del Sole, in montagna è meno spessa e il calore si disperde rapidamente. 3. Vicino al mare e ai laghi il clima è più mite perché le grandi masse d’acqua accumulano il calore durante l’estate e lo rilasciano d’inverno. 4. Correnti calde marine possono rendere più mite il clima di regioni fredde, o viceversa. Le parole della geografia Rarefatto / Rarefied / Enrarecido / I rrallë / Rarefiat / 稀有 / نادر Che ha una densità ridotta. Aggettivo riferito soprattutto all’aria e ad altri gas.