NADIR VOLUME 1

L’economia: il settore primario UNITÀ 8 - Le conoscenze fondamentali STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Come l’uomo ha modificato il suolo per ottenere i prodotti agricoli? L’uomo, per poter coltivare, ha spesso modificato le caratteristiche del suolo: eliminando la vegetazione spontanea, scavando canali, rendendo più fertili i campi con i concimi. Così l’uomo ha trasformato il paesaggio “naturale” in paesaggio rurale. L’agricoltura europea è caratterizzata dall’uso intensivo del suolo, dalla meccanizzazione del lavoro e dall’utilizzo dei fertilizzanti e degli antiparassitari chimici. Gran parte della Scandinavia e della Russia è ricoperta da foreste da cui si ricava il legname. La parte orientale dell’Europa (più Spagna e Francia) è invece occupata in prevalenza da prati destinati a pascolo per i bovini. Intorno al Mar Mediterraneo, e in particolare in Italia, l’agricoltura è basata sulla coltivazione del grano duro, nelle zone interne, mentre in quelle costiere e collinari prevalgono le colture dell’ulivo, della vite, della frutta. Indica con una crocetta il giusto completamento. 1. L’uomo, per poter coltivare: ☐ non ha mai modificato le caratteristiche del suolo ☐ ha spesso modificato le caratteristiche del suolo 2. L’agricoltura europea è caratterizzata: ☐ dall’uso intensivo del suolo ☐ dall’uso estensivo del suolo Che cosa significa? Vegetazione spontanea: è quel tipo di vegetazione che cresce normalmente nei prati e nei campi non coltivati, perché tipica di quell’ambiente naturale. Uso intensivo del suolo: modo di coltivare praticato con largo impiego di mezzi per ottenere maggiori produzioni. PROVA TU Accanto a ogni zona d’Europa scrivi il tipo di paesaggio agricolo che vi si trova prevalentemente, scelto tra i seguenti: pascoli di bovini - grano duro, ulivo, vite, frutta - foreste per legname 1. Europa settentrionale: 2. Europa orientale (più Spagna e Francia): 3. Europa mediterranea:
L’economia: il settore primario UNITÀ 8 - Le conoscenze fondamentali STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Come l’uomo ha modificato il suolo per ottenere i prodotti agricoli? L’uomo, per poter coltivare, ha spesso modificato le caratteristiche del suolo: eliminando la vegetazione spontanea, scavando canali, rendendo più fertili i campi con i concimi. Così l’uomo ha trasformato il paesaggio “naturale” in paesaggio rurale. L’agricoltura europea è caratterizzata dall’uso intensivo del suolo, dalla meccanizzazione del lavoro e dall’utilizzo dei fertilizzanti e degli antiparassitari chimici. Gran parte della Scandinavia e della Russia è ricoperta da foreste da cui si ricava il legname. La parte orientale dell’Europa (più Spagna e Francia) è invece occupata in prevalenza da prati destinati a pascolo per i bovini. Intorno al Mar Mediterraneo, e in particolare in Italia, l’agricoltura è basata sulla coltivazione del grano duro, nelle zone interne, mentre in quelle costiere e collinari prevalgono le colture dell’ulivo, della vite, della frutta. Indica con una crocetta il giusto completamento. 1. L’uomo, per poter coltivare: ☐ non ha mai modificato le caratteristiche del suolo ☐ ha spesso modificato le caratteristiche del suolo 2. L’agricoltura europea è caratterizzata: ☐ dall’uso intensivo del suolo ☐ dall’uso estensivo del suolo Che cosa significa? Vegetazione spontanea: è quel tipo di vegetazione che cresce normalmente nei prati e nei campi non coltivati, perché tipica di quell’ambiente naturale. Uso intensivo del suolo: modo di coltivare praticato con largo impiego di mezzi per ottenere maggiori produzioni. PROVA TU Accanto a ogni zona d’Europa scrivi il tipo di paesaggio agricolo che vi si trova prevalentemente, scelto tra i seguenti: pascoli di bovini - grano duro, ulivo, vite, frutta - foreste per legname 1. Europa settentrionale: 2. Europa orientale (più Spagna e Francia): 3. Europa mediterranea: