Le telecomunicazioni

Le telecomunicazioni UNITÀ 10 - Il settore terziario Un particolare mezzo di trasporto: le telecomunicazioni Secondo molti, la “merce” più preziosa nel mondo contemporaneo sono le informazioni: sapere che cosa sta accadendo dall’altra parte del mondo, cosa si produce a migliaia di chilometri di distanza e il suo prezzo, e magari comprare con un semplice “click” sul computer, rappresenta un grande vantaggio. Per questo, sono diventate sempre più importanti le scienze e le tecniche della telecomunicazione, parola che significa appunto “comunicazione a distanza”. (1) Che cosa significa ICT? Con la rivoluzione del computer e di Internet è nato un nuovo settore dell’economia: l’ICT, dall’inglese Information and Communication Technology che significa “Tecnologia dell’informazione e della comunicazione”. Si tratta di un settore produttivo a cavallo tra il secondario e il terziario che comprende sia attività manifatturiere che servizi: • tra le prime rientrano la produzione di computer, telefoni fissi e cellulari, apparecchi per le telecomunicazioni in generale; • nel terziario, invece, rientrano una vasta gamma di attività legate all’industria discografica, televisiva, alla produzione di videogiochi, alla radiofonia e all’editoria; vi sono poi altri servizi dedicati al commercio, alla finanza e al turismo di cui parleremo nei prossimi paragrafi. L’Unione Europea è prima nello sviluppo delle ICT, davanti a Stati Uniti e Giappone. Infatti nella classifica, relativa al 2009, dei Paesi in cui queste tecnologie sono più sviluppate, tra i primi 10 posti compaiono ben sette Stati europei (tabella A). In quella stessa classifica, l’Italia è purtroppo solo al 45° posto: l’unica tecnologia nella quale siamo al livello degli Stati più industrializzati è quella del telefonino (siamo 7° per numero di utenti). A livello europeo, siamo invece in una posizione mediobassa per il numero di accessi a Internet (grafico B). Lo sviluppo delle telecomunicazioniIn epoca moderna, il primo grande impulso alla trasmissione delle informazioni è stato il telegrafo elettrico. Dalla metà dell’Ottocento si diffuse in Europa l’alfabeto Morse, che permise la trasmissione a distanza di 60 parole al minuto. A partire dal 1876, le invenzioni del telefono e del telegrafo senza fili segnarono la nascita della radiocomunicazione e della telecomunicazione. (2) Con l’affermarsi dell’elettronica, fecero la loro comparsa nuovi mezzi di comunicazione che rivoluzionarono la diffusione del suono e dell’immagine. In particolare, a partire dalla metà del Novecento, la televisione si è imposta come mezzo d’informazione dalle straordinarie potenzialità. (3) A partire dagli ultimi decenni del Novecento, infine, la rapida evoluzione del settore informatico e lo sviluppo di nuove tecnologie come satelliti spaziali, microprocessori, circuiti integrati, cavi a fibre ottiche, hanno reso possibile una vera e propria rivoluzione delle telecomunicazioni: è iniziata l’era di Internet (vedi Lavoriamo insieme). Trovare informazioni e comunicare con il mondo è ora facile anche standosene a casa, davanti allo schermo del proprio computer. (4) Lavoriamo insieme Internet: la grande rete Osserva la tavola su Internet, leggi bene le didascalie e rispondi alle domande che seguono. 1. Che cos’è Internet? 2. Grazie a quale componente il nostro computer si può collegare a Internet attraverso la linea telefonica? 3. Come facciamo a cercare le informazioni nella rete? 4. Che cosa sono i siti Internet? 1 Internet è una grande rete che collega centinaia di milioni di computer in tutto il mondo. Questo collegamento consente agli utenti di scambiarsi qualunque informazione (testi, immagini, musiche, video). 2 Ogni computer può collegarsi a Internet attraverso la linea telefonica. Ciò avviene grazie al modem, un componente del nostro computer. 3 Linea telefonica 4 I singoli computer si collegano a un provider. Ogni provider gestisce più server, cioè dei grandi computer accesi 24 ore su 24. 5 I server di tutto il mondo sono collegati tra loro: rappresentano dunque i nodi della rete. 6 L’insieme dei server contiene tutte le informazioni che vengono immesse nella rete. Per cercarle dobbiamo collegarci con i siti, cioè le pagine di Internet in cui sono organizzati i contenuti: come il sito di questo libro, che puoi raggiungere all’indirizzo www.capitello.it A. Quali sono i Paesi con maggiore sviluppo dell’ICT? Fissa i concetti 1. Le informazioni sono considerate una merce preziosa, perciò le tecniche della telecomunicazione sono diventate sempre più importanti. 2. Dalla metà dell’Ottocento si diffuse dapprima il telegrafo elettrico, poi, dal 1876, il telefono e il telegrafo senza fili rivoluzionarono la telecomunicazione. 3. L’affermazione dell’elettronica permise, dalla metà del Novecento, alla televisione di imporsi come mezzo di comunicazione. 4. Negli ultimi decenni del Novecento, la rapida evoluzione dell’informatica fece cominciare l’era di Internet che permise di reperire informazioni e comunicare con il mondo da casa propria. Le parole della geografia Alfabeto Morse / Morse code / Código Morse / Alfabeti Mors / Alfabetul Morse / 莫尔斯密码 / شفرة مورس È un codice di scrittura usato per la trasmissione di messaggi a distanza tramite il telegrafo elettrico. B. Quanti sono gli utenti di Internet nei paesi europei? In passato, per smistare le chiamate telefoniche veniva utilizzato un centralino: l’operatore collegava fisicamente i circuiti telefonici per permettere la comunicazione.
Le telecomunicazioni UNITÀ 10 - Il settore terziario Un particolare mezzo di trasporto: le telecomunicazioni Secondo molti, la “merce” più preziosa nel mondo contemporaneo sono le informazioni: sapere che cosa sta accadendo dall’altra parte del mondo, cosa si produce a migliaia di chilometri di distanza e il suo prezzo, e magari comprare con un semplice “click” sul computer, rappresenta un grande vantaggio. Per questo, sono diventate sempre più importanti le scienze e le tecniche della telecomunicazione, parola che significa appunto “comunicazione a distanza”. (1) Che cosa significa ICT? Con la rivoluzione del computer e di Internet è nato un nuovo settore dell’economia: l’ICT, dall’inglese Information and Communication Technology che significa “Tecnologia dell’informazione e della comunicazione”. Si tratta di un settore produttivo a cavallo tra il secondario e il terziario che comprende sia attività manifatturiere che servizi: • tra le prime rientrano la produzione di computer, telefoni fissi e cellulari, apparecchi per le telecomunicazioni in generale; • nel terziario, invece, rientrano una vasta gamma di attività legate all’industria discografica, televisiva, alla produzione di videogiochi, alla radiofonia e all’editoria; vi sono poi altri servizi dedicati al commercio, alla finanza e al turismo di cui parleremo nei prossimi paragrafi. L’Unione Europea è prima nello sviluppo delle ICT, davanti a Stati Uniti e Giappone. Infatti nella classifica, relativa al 2009, dei Paesi in cui queste tecnologie sono più sviluppate, tra i primi 10 posti compaiono ben sette Stati europei (tabella A). In quella stessa classifica, l’Italia è purtroppo solo al 45° posto: l’unica tecnologia nella quale siamo al livello degli Stati più industrializzati è quella del telefonino (siamo 7° per numero di utenti). A livello europeo, siamo invece in una posizione mediobassa per il numero di accessi a Internet (grafico B). Lo sviluppo delle telecomunicazioniIn epoca moderna, il primo grande impulso alla trasmissione delle informazioni è stato il telegrafo elettrico. Dalla metà dell’Ottocento si diffuse in Europa l’alfabeto Morse, che permise la trasmissione a distanza di 60 parole al minuto. A partire dal 1876, le invenzioni del telefono e del telegrafo senza fili segnarono la nascita della radiocomunicazione e della telecomunicazione. (2) Con l’affermarsi dell’elettronica, fecero la loro comparsa nuovi mezzi di comunicazione che rivoluzionarono la diffusione del suono e dell’immagine. In particolare, a partire dalla metà del Novecento, la televisione si è imposta come mezzo d’informazione dalle straordinarie potenzialità. (3) A partire dagli ultimi decenni del Novecento, infine, la rapida evoluzione del settore informatico e lo sviluppo di nuove tecnologie come satelliti spaziali, microprocessori, circuiti integrati, cavi a fibre ottiche, hanno reso possibile una vera e propria rivoluzione delle telecomunicazioni: è iniziata l’era di Internet (vedi Lavoriamo insieme). Trovare informazioni e comunicare con il mondo è ora facile anche standosene a casa, davanti allo schermo del proprio computer. (4) Lavoriamo insieme Internet: la grande rete Osserva la tavola su Internet, leggi bene le didascalie e rispondi alle domande che seguono. 1. Che cos’è Internet?  2. Grazie a quale componente il nostro computer si può collegare a Internet attraverso la linea telefonica?  3. Come facciamo a cercare le informazioni nella rete? 4. Che cosa sono i siti Internet?  1 Internet è una grande rete che collega centinaia di milioni di computer in tutto il mondo. Questo collegamento consente agli utenti di scambiarsi qualunque informazione (testi, immagini, musiche, video).  2 Ogni computer può collegarsi a Internet attraverso la linea telefonica. Ciò avviene grazie al modem, un componente del nostro computer.  3 Linea telefonica  4 I singoli computer si collegano a un provider. Ogni provider gestisce più server, cioè dei grandi computer accesi 24 ore su 24.  5 I server di tutto il mondo sono collegati tra loro: rappresentano dunque i nodi della rete.  6 L’insieme dei server contiene tutte le informazioni che vengono immesse nella rete. Per cercarle dobbiamo collegarci con i siti, cioè le pagine di Internet in cui sono organizzati i contenuti: come il sito di questo libro, che puoi raggiungere all’indirizzo www.capitello.it A. Quali sono i Paesi con maggiore sviluppo dell’ICT? Fissa i concetti 1. Le informazioni sono considerate una merce preziosa, perciò le tecniche della telecomunicazione sono diventate sempre più importanti. 2. Dalla metà dell’Ottocento si diffuse dapprima il telegrafo elettrico, poi, dal 1876, il telefono e il telegrafo senza fili rivoluzionarono la telecomunicazione. 3. L’affermazione dell’elettronica permise, dalla metà del Novecento, alla televisione di imporsi come mezzo di comunicazione. 4. Negli ultimi decenni del Novecento, la rapida evoluzione dell’informatica fece cominciare l’era di Internet che permise di reperire informazioni e comunicare con il mondo da casa propria. Le parole della geografia Alfabeto Morse / Morse code / Código Morse / Alfabeti Mors / Alfabetul Morse / 莫尔斯密码 / شفرة مورس È un codice di scrittura usato per la trasmissione di messaggi a distanza tramite il telegrafo elettrico. B. Quanti sono gli utenti di Internet nei paesi europei? In passato, per smistare le chiamate telefoniche veniva utilizzato un centralino: l’operatore collegava fisicamente i circuiti telefonici per permettere la comunicazione.