Essere consumatori critici

Percorso per la costruzione delle competenze Essere consumatori critici Comprare locale Uno dei modi per difendere il nostro pianeta è scegliere con attenzione ciò che compriamo, in modo da sostenere quanti producono cibi e merci rispettando l’ambiente. È importante, ad esempio, difendere la biodiversità, cioè la varietà di forme di vita presenti sulla Terra. Per far questo, è utile comprare prodotti locali tipici, che spesso non sono ottenuti in quantità e a costi tali da poter reggere la concorrenza delle merci prodotte su scala industriale. Infatti, se non sostenute, queste produzioni (specie se provenienti da piccoli produttori o consorzi) rischiano di scomparire. Inoltre comprare locale difende l’ambiente perché abbatte l’inquinamento dovuto al trasporto delle merci da un luogo all’altro. Conosci i prodotti tipici della tua regione? Insieme ai tuoi compagni, costruisci una carta tematica in cui inserirai i prodotti alimentari e artigianali caratteristici delle diverse zone della regione in cui abiti. Ricordati di inserire anche la legenda. Comprare frutta e ortaggi di stagione Oggi siamo abituati a consumare qualsiasi tipo di frutta e verdura in ogni momento dell’anno. Eppure i prodotti agricoli maturano in una precisa stagione. Com’è dunque possibile che compaiano sulle nostre tavole? Ciò accade perché molti prodotti vengono importati da regioni che si trovano magari anche molto lontane e che hanno condizioni climatiche diverse. Trasportare frutta e verdura significa però consumare energia e inquinare l’ambiente. Si calcola che un frutto che abbia viaggiato in aereo consumi per il suo trasporto da 10 a 20 volte più petrolio dello stesso frutto prodotto localmente e consumato in stagione. Se sulla tua tavola trovi in inverno 1 chilo di fragole, sappi perciò che per mangiarlo hai dovuto consumare anche circa 5 litri di gasolio… Inoltre i prodotti che devono percorrere lunghe distanze sono spesso trattati con conservanti chimici, quindi ne risente anche la tua salute. Anche i frutti prodotti nelle serre o conservati nei frigoriferi consumano una maggiore quantità di energia di quelli consumati in stagione. È perciò importante sapere con esattezza quali sono gli alimenti di stagione. Metti alla prova la tua capacità di fare bene la spesa! Compila le tue “liste della spesa” collocando i prodotti elencati sotto nella stagione in cui maturano nel nostro Paese. Confronta poi le tue risposte con le soluzioni indicate in fondo alla pagina. Ricorda che alcuni prodotti si possono raccogliere in stagioni diverse. • Albicocche • Amarene • Angurie • Arance • Asparagi • Basilico • Bietole • Broccoli • Cachi • Carciofi • Cardi • Castagne • Catalogna • Cavolfiore • Cavoli cappuccio • Cavolini di Bruxelles • Cedri • Cetrioli • Cicorie • Ciliegie • Cime di rapa • Fagioli • Fagiolini • Fichi • Finocchi • Fiori di zucca • Fragole • Funghi • Kiwi • Lamponi • Limoni • Mandaranci • Mandarini • Melanzane • Mele • Melograno • Meloni • Mirtilli • More • Nespole • Nocciole • Noci • Patate • Patate novelle • Peperoni • Pere • Pesche • Piselli • Pomodori • Pompelmi • Prugne • Radicchi rossi • Rape • Ravanelli • Ribes • Rucola • Sedano rapa • Uva • Valeriana • Zucche • Zucchine
Percorso per la costruzione delle competenze Essere consumatori critici Comprare locale Uno dei modi per difendere il nostro pianeta è scegliere con attenzione ciò che compriamo, in modo da sostenere quanti producono cibi e merci rispettando l’ambiente. È importante, ad esempio, difendere la biodiversità, cioè la varietà di forme di vita presenti sulla Terra. Per far questo, è utile comprare prodotti locali tipici, che spesso non sono ottenuti in quantità e a costi tali da poter reggere la concorrenza delle merci prodotte su scala industriale. Infatti, se non sostenute, queste produzioni (specie se provenienti da piccoli produttori o consorzi) rischiano di scomparire. Inoltre comprare locale difende l’ambiente perché abbatte l’inquinamento dovuto al trasporto delle merci da un luogo all’altro. Conosci i prodotti tipici della tua regione? Insieme ai tuoi compagni, costruisci una carta tematica in cui inserirai i prodotti alimentari e artigianali caratteristici delle diverse zone della regione in cui abiti. Ricordati di inserire anche la legenda. Comprare frutta e ortaggi di stagione Oggi siamo abituati a consumare qualsiasi tipo di frutta e verdura in ogni momento dell’anno. Eppure i prodotti agricoli maturano in una precisa stagione. Com’è dunque possibile che compaiano sulle nostre tavole? Ciò accade perché molti prodotti vengono importati da regioni che si trovano magari anche molto lontane e che hanno condizioni climatiche diverse. Trasportare frutta e verdura significa però consumare energia e inquinare l’ambiente. Si calcola che un frutto che abbia viaggiato in aereo consumi per il suo trasporto da 10 a 20 volte più petrolio dello stesso frutto prodotto localmente e consumato in stagione. Se sulla tua tavola trovi in inverno 1 chilo di fragole, sappi perciò che per mangiarlo hai dovuto consumare anche circa 5 litri di gasolio… Inoltre i prodotti che devono percorrere lunghe distanze sono spesso trattati con conservanti chimici, quindi ne risente anche la tua salute. Anche i frutti prodotti nelle serre o conservati nei frigoriferi consumano una maggiore quantità di energia di quelli consumati in stagione. È perciò importante sapere con esattezza quali sono gli alimenti di stagione. Metti alla prova la tua capacità di fare bene la spesa! Compila le tue “liste della spesa” collocando i prodotti elencati sotto nella stagione in cui maturano nel nostro Paese. Confronta poi le tue risposte con le soluzioni indicate in fondo alla pagina. Ricorda che alcuni prodotti si possono raccogliere in stagioni diverse. • Albicocche • Amarene • Angurie • Arance • Asparagi • Basilico • Bietole • Broccoli • Cachi • Carciofi • Cardi • Castagne • Catalogna • Cavolfiore • Cavoli cappuccio • Cavolini di Bruxelles • Cedri • Cetrioli • Cicorie • Ciliegie • Cime di rapa • Fagioli • Fagiolini • Fichi • Finocchi • Fiori di zucca • Fragole • Funghi • Kiwi • Lamponi • Limoni • Mandaranci • Mandarini • Melanzane • Mele • Melograno • Meloni • Mirtilli • More • Nespole • Nocciole • Noci • Patate • Patate novelle • Peperoni • Pere • Pesche • Piselli • Pomodori • Pompelmi • Prugne • Radicchi rossi • Rape • Ravanelli • Ribes • Rucola • Sedano rapa • Uva • Valeriana • Zucche • Zucchine